Utente 600XXX
Salve, due anni fa mi sono stati impiantati 8 perni al titanio non avendo più i miei denti, il medico mi consiglio' di impiantare 4 perni sull'arcata supeiore e 4 su quella inferiore dopo sei mesi mi furono messe le due arcate che per sibasarle bene hanno subito più interventi in quanto avevo dei dolori o infiammazione alle gengive. dopo due mesi mentre spazzolavo la protesi inferiore mi si spezzò tra le mani, mi rivolsi immediatamente al medico il quale mi riparò il danno.
Lo scorso hannomi sono recato di nuovo dal medico per cambiare le guarnizioni e dopo pochi giorni mentre mangiavo della verdura si spezzò un dente della protesi superiore , in un primo momento il dente fu incollato, ma dopo due giorni me lo ritrovai di nuovo nel piatto.Corsi nuovamente dal medico e in quell'intervento non ho capito se mi ha sostituito il dente o me lo ha ancora incollato fino a questo momento regge.nei due mesi di luglio ed agosto dell'anno in corso la protesi inferiore si spaccata tre volte sempre al punto della prima rottura questa volta si è staccato anche l'oring (mi pare si chiami così, quindi riparata tre e penso che succederà ancora.Ora mi chiedo è dovuto tutto questo al fatto che la protesi è stata limata più volte e quindi indebolita? Ora ho chiesto al medico il rifacimento dell'arcata in questione magari mettendo sotto la protesi uno scheletrato leggero da porre sui perni e su questo fare la protesi, in conclusione volevo chiedere agli esperti quest'ultimo lavoro darebbe più garanzia? Penso che mettere il filo sarebbe inutile. Ringrazio se qualche implantologo vorrà darmi una risposta. distinti saluti- Rex

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Non riesco bene a capire che cosa e' stato fatto sugli 8 impianti.
Una protesi mobile ancorata su impianti? ( cioe' lei deve togliere la protesi dalla bocca per lavarla mentre gli impianti sono solidarizzati tra di loro in bocca?
Oppure si tratta di una protesi avvitata su impianti ?
[#2] dopo  
Dr. Alessandro Cappelli
44% attività
0% attualità
20% socialità
AMANDOLA (FM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Leggendo meglio la sua domanda mi rendo conto che e' evidente che si tratta di protesi mobili ( che lei dice di essersi spezzata tra le mani mentre la spazzolava), sostenute da impianti.
Probabilmente i quattro impianti superiori e inferiori sono collegati tra di loro da barre metalliche . SE cosi' fosse dovrebbero esserci all'interno delle protesi delle strutture metalliche che si accoppiano con queste barre.
Un'altra possibilita' e' che gli impianti siano isolati, non collegati tra di loro e che su di essi sino stati avvitati degli attacchi a palla che sporgono dalla gengiva e che hanno le corrispondenti femmine alloggiate nella protesi, con gli o ring di cui parla.
Ebbene se si tratta di questa soluzione e' possibile che se la protesi non e'stata rinforzata da una struttura metallica ci siano dei punti di minore resistenza al livello degli attacchi a palla sugli impianti che possono causare rotture e distacchi.
Per cui quello che lei suggerisce ( scheletrato leggero ) e' una ottima soluzione che garantirebbe una maggiore resistenza della protesi stessa.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Una riparazione "seria", eventualmente con una leggera struttura di rinforzo (anche se non necessariamente uno scheletrato), e un rifacimento della base dovrebbe essere sufficiente a risolvere il problema.
Il distacco del dente invece probabilmente è un problema separato, non dipendente dall'implantologia, che può sempre verificarsi, e di facile e banale soluzione.

Ne parli con il suo dentista, chiedendo una riparazione più duratura e robusta,a ma lasciando a lui la scelta del metodo: nessuno di noi può visitarla, e indicare quale fra le metodiche disponibili è la più adatta a risolvere il problema.
[#4] dopo  
Utente 600XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore per la veloce risposta le due protesi sono infilate (mi esprimo un po' volgarmente) nei perni per mezzo degli oring e non c'è nessun rinforzo (mi pare che si chiami barra) comunque al medico ho chiesto il rifacimento della protesi inferiore in quanto ha subito già quattro riparazioni compresa la prima.Grazie ancora anche per il lavoro che svolgete cordiali saluti-roby
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
A questo punto, anche per una sicurezza maggiore da parte del collega sarebbe opportuno il rifacimento della protesi inferiore. Se si rompe sempre nello stesso punto significa che oramai è diventato un "locus minore resistentia" e si romperà quasi sempre.
Ne parli con tranquillità col suo odontoiatra.
Saluti
[#6] dopo  
Dr. Sergio Formentelli
48% attività
20% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
La riparazione della protesi con il rifacimento totale della base potrebbe ancora essere la soluzione migliore, rispetto al suo rifacimento.
I "rinforzi" possono essere di vario tipo: barre, griglie metalliche o ancora sottili fusioni su misura.
Normalmente non uso tali meccanismi per irrobustire una protesi overdenture, a meno che lo strato di resina (rosa) non sia troppo esiguo.
Non potendo visionare direttamente il manufatto, non posso suggerire quale sia la metodica migliore per rendere duratura la riparazione (o l'eventuale, se necessario) rifacimento.
[#7] dopo  
Utente 600XXX

Iscritto dal 2008
Un sentito grazie ai medici che mi hanno dato dei consigli
sicuramente dirò al mio dottore che la protesi inferiore è da rifare in quanto non credo valga la pena porre rinforzi su quella che si è già rotta più volte-distinti saluti