Utente 282XXX
Sono circa 5 anni che ho due nei di sutton, uno sul petto e uno sulla schiena. Lessi tempo fa che era possibile trattare la chiazza bianca residua (nel frattempo il neo è sparito) con della fototerapia a banda stretta. Oggi mi sono recato da un dermatologo che mi ha invece smentito questa possibilità, in quanto troppo rischioso sottoporre un area nevica a quel tipo di trattamento. Vorrei sapere a questo punto altri pareri in quanto uno è stato favorevole e un altro contrario. Ribadisco che il neo è completamente sparito e l'area si sta ripigmentando, seppur molto lentamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Teoricamente è possibile se la completa scomparsa del neo è confermata dall'EPILUMINESCENZA: in tal caso il nevo di Sutton ha lasciato posto ad una VITILIGO PUNCTATA.

Saluti.

Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Utente 282XXX

Iscritto dal 2007
Innanzitutto la ringrazio per la tempestiva risposta. In secondo luogo vorrei delucidazioni su come muovermi, mi consiglia pertanto una visita dermatologica da un altro specialista o posso recarmi dallo stesso per farmi prescrivere questo test? L'unico motivo per cui sarei propenso a tornare da quest'ultimo (qualora si trattasse esclusivamente di prescrivere il test) sono i brevi tempi di attesa, infatti per ricevere una visità nella mia città ci vogliono almeno 3 mesi. Ribadisco in ogni caso che il nevo è completamente scomparso (ad occhio nudo) e lo stesso dermatologo me l'ha confermato (mi ha guardato con una specie di lente). Al momento la chiazza residua si presenta pigmentata in modo non uniforme (rispetto alla circolarità iniziale) e un piccolo pigmento si sta formando al centro di essa. Qualora fosse impossibile effettuare la fototerapia ci sono altri modi per accellerare questo processo di ripigmentazione? es lampade, creme,, ecc..
Ringrazio ancora per la cortese attenzione, distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Se esiste anche il minimo dubbio di pigmentazione evincibile in epiluminescenza-videodermatoscopia (non tutti i dermatologi la effettuano) non è possibile procedere a terapie fotodinamiche.

Parli con il suo specialista di fiducia.

Saluti.
Dott. LAINO