Utente 634XXX
Buongiorno.
Mia figlia di 16 anni e mezzo a parte qualche tonsillite ( 4 episodi tra dicembre e maggio 2009) curati con antibiotici e comunque il dottore per ora non consiglia, anche dopo aver fatto fare degli esami, l'intervento chirurgico, soffre di episodi di raffreddori a volte con un pò di tosse e a volte solo raffreddore. Ora è da inizio settembre che ha un raffreddore intenso, NON accompagnato da starnuti, che si sviluppa con muco liquido e chiaro alternato a muco più scuro e solido. In questo momento è solido e scuro oramai da giorni. Nonostante aerosol e fluidificanti non c'è assolutamente miglioramento e siamo ad un mese e mezzo. Volevo provare con farmaci omeopatici e il farmacista mi ha consigliato il KALIUM MURIATICUM E KALIUM BICHROMICUM oltre alla Belladonna che prende già da tempo. La ragazzina è oramai sfinita da questa situazione, che non la lascia dormire con regolarità e quindi la sua attività scolastica ne risente anche. Potete consigliarmi altri specifici prodotti omeopatici o pareri in merito? Grazie.
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
in omeopatia non esistono rimedi specifici per un disturbo o sintomo ma esistono solo rimedi specifici per la "persona" nella sua totalità di sintomi fisici, mentali e costituzionali. Somministrare quindi i rimedi che ha citato (che sono solo alcuni tra i tantissimi potenzialmente indicati) la porterà ad insuccesso praticamente certo. Non è poi bene mischiare troppi rimedi insieme, soprattutto non è bene continuare ad assumere un rimedio che non sta portando ad alcun beneficio (belladonna).
Si rivolga ad un medico omeopata esperto e vedrà che troverà la soluzione ai problemi di sua figlia seguendola nel tempo e prescrivendole le cure giuste per lei. L'omeopatia è un atto medico, sconsigliabile rivolgersi ad altre figure professionali o al fai-da-te.
Cordiali saluti