Utente 798XXX
Salve, vi chiedo un vostro aiuto perchè sono terrorizzato, non riesco più a vivere...10 giorni fa ho avuto un rapporto sessuale non protetto (sono stato stupido, lo so...). Circa tre giorni fa ho avuto dei dolori muscolari al petto e alle braccia, che oggi sono spariti, e non ne avevo mai avuti così. So che potrebbe essere un sintomo comune ad una banale influenza...ma volevo sapere se potrebbe esssere anche un sintomo del contagio dell'Hiv. Non ho avuto febbre.
Vorrei fare un test fra 20 giorni (e poi tra tre e sei mesi), ma non so dove si fanno in modo del tutto autonomo. Potreste gentilmente consigliarmelo? Sono di Roma.
Vi ringrazio di cuore
[#2] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Caro Utente , prima di tutto calma, certamente è buona norma avere rapporti protetti, ma prima di tutto bisogna avere la certezza che il partner sia HIV positivo, ed il contaggio, comunque non è cosa così matematica.
Prima di tutto, se puoi, accertati se il partner è hiv positivo, se non puoi allora, stai più attendo la prossima volta e nel frattempo cerca di avere rapporti protetti.
Lascia perdere la sintomatologia che hai avuto che non è indicativa affatto.
Rivolgiti quanto prima ad un centro di infettivologia in quanto esistono esami precoci ed eventuali terapie da fare immediatamente con farmaci antivirali per scongiurare l'eventuale contagio.
Ed ovviamente affidati ad un centro affidabile.
Siccome sei di Roma ti consiglio di recarti presso il Pronto soccorso dell'ospedale "Spallanzani" e chiedere delucidazioni ai colleghi infettivologi che sicuramente ti potranno aiutare e se necessario è un centro per poter fare le analisi del caso.
Ma prima di tutto stai completamente tranquillo per due motivi , il primo è che il contagio non è cosa semplicissima, e secondo anche nel caso più sfortunato in cui la tua partner fosse HIV+ e ti avesse contaggiato oggi con le terapie disponibili, l'HIV può essere curato e divenire una semplice patologia cronica .

Spero di averti aiutato, se hai altre domande non esitare a farle.
Un saluto

Raffaele Marino
[#3] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Innanzitutto la ringrazio di cuore per le risposte.
Purtroppo non so se la partner era HIV positiva, e questo mi inquieta molto, non mi permette più di vivere serenamente.
Lei quindi mi assicura che i dolori muscolari avuti ad una settimana dal rapporto a rischio non sono indicativi? C'è però probabilità che lo siano? Dopo quanto tempo i sintomi si manifestano?
Andrò quanto prima (lunedì) al Pronto Soccorso da lei gentilmente indicato. Vorrei però sapere un'altra cosa, se non la disturbo troppo...Il test è completamente anonimo? O devo chiedere la ricetta il medico curante? Vorrei che nessuno, neanche il medico di base lo sapesse...

La ringrazio veramente di cuore, mi è di grande aiuto.
[#4] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Carissimo,
la sintomatologia riferita è talmente generica che puo essere tranquillamente attribuita ad un problema influenzale.
Capisco la sua preoccupazione e al fine di poterla tranquillizzare, le consiglierei di recarsi fin da subito presso lo Spallanzani (il PS è aperto 24h)in modo da essere tranquillizato dai colleghi infettivologi.
Per il test, è completamente anonimo e gratuito, non necessita di richiesta del medico curante.

Ripeto, stia tranquillo, non è il caso di farsi prendere dal panico.

Saluti

Dott. Raffaele Marino
[#5] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Grazie ancora per la disponabilità.
Ma il test deve farlo tra almeno un mese o se lo facessi subito sarebbe già indicativo? Ho trovato notizie discordanti su questo...
Ma i primi sintomi da contagio quando si manifestano? é possibile che si siano verificati già una settimana dopo il rapporto?

Grazie mille.
[#6] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Non mi riponde più nessuno? Sono molto preoccupato, aiutatemi vi prego!
I dolori articolari che ho avuto per tre giorni (ad una settimana dal rapporto a rischio), possono essere un sintomo dell'Hiv? Ho letto che tra i sintomi dell'infezione acuta ci sono anche dolori artro-muscolari. Potrebbero essere questi? Oppure i miei dolori sono comparsi troppo precocemente e sono durati troppo poco per essere dei possibili sintomi di Hiv?

Grazie e vi prego aiutatemi
[#7] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Carissimo,
ti ripeto di stare tranquillo, la sintomatologia che hai riferito non è affatto indicativa, oltre al test di positivtà agli anticorpi HIV esistono metodiche di titolazione del virus stesso, molto più precoci, per questo motivo ti consigliavo di andare fin da subito presso l'ospedale "Spallanzani".

saluti

Dott. Raffaele Marino
[#8] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Salve dottore (e a tutti quelli che vorranno rispondermi),
mi scuso se la disturbo ancora, ma vorrei avere una sua opinione. Oggi ho telefontato all'Ospedale Spallanzani e mi hanno detto che, dal momento che ho avuto un solo rapporto a rischio, il test si può fare tranquillamente tra 6 mesi. Io sinceramente sono un pò stupito di questa risposta: l'incidenza di contagio con un singolo rapporto è così basso da fare il test solo a distanza di 6 mesi? E intanto io che posso fare in 6 mesi? Capisce che non è facile vivere con un simile peso per 6 mesi....
Per quanto riguarda i sintomi (dolori alle articolazioni) mi hanno rassicurato che, se non c'è in corso una specie di influenza, non c'è da preoccuparsi...
Lei è d'accordo con quanto mi è stato detto? Non è meglio fare un esame a 1 mese e a 3 mesi dal rapporto (se non altro per tranquillizzarmi...speriamo...)? Non si può sapere niente ora (sono passati 12 giorni dal rapporto)?

Grazie mille e scusi ancora il fastidio.
Saluti affettuosi
[#9] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Carissimo,
al momento starei tranquillo, l'incidenza di infezione con un solo rapporto a rischio è bassissima, concordo con il collega, capisco profondamente la paura ed il disagio, ma le direi di tranquillizzarsi, e cerchi di rintracciare il partner con sui ha avuto il rapporto e le chieda del suo stato di sieropositività o altrimenti le può chiedere di fare il test per tranquillizzarla.
In alternativa, attenda almento 2-3 mesi e faccia il test.

saluti

Raffaele Marino
[#10] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Purtroppo invece di tranquillizzarmi, sono ancora più angosciato e depresso di prima...per questo chiedo ancora il vostro aiuto...Oggi ho avuto la lingua ricoperta di uno strato bianco...mi era successo altre rare volte in passato, ma questa volta temo che sia un sintomo dell'infezione primaria dell'Hiv. E' possibile? Ho letto che tra i vari sintomi c'è anche questo...
Aiutatemi, vi prego.
grazie
[#11] dopo  
Utente 798XXX

Iscritto dal 2005
Vi prego, rispondetemi sono molto giù. Se ho preso l'hiv per me non ha più senso vivere...
La lingua bianca può essere dovuta allo stomaco in subbuglio dovuto allo stress di questi giorni? Potrebbe essere un sintomo dell'infezione?

Grazie mille
[#12] dopo  
27942

Cancellato nel 2007
Caro Utente,
se si riferisce ad una patina bianca non riferibile ad una candidosi (Mughetto) potrebbe tranquillamente trattarsi di semplice prolema gastrico, altrimenti le consiglierei di farsi controllare dal suo medico di base la fine di fare un'appropriata terapia.
Non credo ci sia un rapporto diretto anche perchè non ha certezza dell'infezine HIV, le consiglio di attendere un paio di mesi e fare un test per sua sicurezza, ma stia tranquillo.

Saluti

Raffaele Marino
[#13] dopo  
Dr. Claudio Sauro
24% attività +24
0% attualità +0
12% socialità +12
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Non esistono sintomi di contagio Hiv dopo tre giorni da un rapporto.
Deve passare qualche anno perchè si manifestino sintomi non da hiv ma da AIDS.
Pertanto il paziente può stare tranquillo