Utente 133XXX
Salve,sono una ragazza di 28 anni perso 86 kg e sono alta 1,61 e soprattutto sono molto ansiosa,tanto che per ben 2 volte a distanza di un mese sono finita' al pronto soccorso per forti episodi di tachicardia. In questo periodo pero' oltre alla tachicardia avverto come una senzione di palpitazione al petto,mi sento un unico battito fortissimo,come se il cuore si fermasse per un momento e riprendesse a battere con un battito talmente forte che lo avverto come se fosse quasi un "tonfo" al centro del petto, e come se il cuore producesse rumore ne contrrsi e mi esplodesse. La prima volta che sono stata al pronto soccorso ho eseguito l'elettrocardiogramma che riscontrava tachicardia sinusale e anche l' ecocardiogramma che si e' rivelato nella norma. Ma ancora non avevo questi sintomi che come ripeto sono come un forte e unico battito al centro del petto.La seconda volta che mi sono recata al pronto soccorso molto preoccupata e agitata per queste continue palpitazioni ho eseguito solo l'elettrocardiogramma dal quale risultava tachicardia sinusale,ma nel tracciato non e' stato riscontrato nulla di anormale anche perche' durante il tracciato non ho avuto nessuna palpitazione.Ho esegutio gli esami della tiroide che si sono rilevati perfetti.Sono molto preoccupata perche' temo che da un momento all'altro possa venirmi un infarto.Questa sensazione che sento di singolo fortisimo battito al centro del petto puo' essere un extrasistole dovuta la mio stato ansioso?Alcuni giorni avverto dalle 10 alle 12 di queste palpitazioni, a distanza di qualche minuto o qualche ora.Se avessi avuto qualcosa al cuore l'ecocadiogramma l'avrebbe rilevato anche se quando lo fatto ancora non presentavo questi sintomiQuali sono gli analisi che mi consigliate? Grazie per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la negatività degli esami tiroidei e cardiaci cui si è sottoposta, fanno ritenere la sua sensazione frutto di una banale extrasistolia, molto probabilmente legata ad un alterato stato emotivo.
Ne parli con il curante sull'eventuale utilità di un supporto terapeutico.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Martino la ringrazio per la risposta.
[#3] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi se la disturbo nuovamente.Sto curando l'ansia tramite psicoterapia e per circa 15 gg le extrasistoli sono sparite del tutto.Purtroppo da ieri sono aumentate a dismisura,prima erano solamente 10 massimo 20 al giorno sopprattuto mi venivano al lavoro perche' magari ero piu' stressata.Ieri invece ne ho contato almeno 200,piu' di una al minuto,sono passate solo quando sono sono rientrata a casa dal lavoro. Sono molto preoccupata perche' sento sempre una palpitazzione molto forte e poi il battito successivo ci mette piu' tempo ad arrivare e penso sempre che il cuore smettera' di battere.Nel frattempo ho eseguito un altra visita cardiologica,mi hanno fatto un eletrocardiogramma. Il cardiologo mi ha detto che non dovevo preoccuparmi perche' in un cuore giovane non sono pericolose. Io accetto il parere del cardiologo ma la mia domanda e': se ne avverto piu' di 200 al giorno devo preoccuparmi ed eseguire altri analisi?Lo psichiatra nel frattempo mi ha prescritto l'inderal 40 mg, da prendere un quarto di mattina uno dopo pranzo e uno di sera.La ringrazio e attendo una sua risposta