Utente 133XXX
Gentili Dottori, sono un ragazzo di 21 anni, leggermente sottopeso, fumo in media 4-5 sigarette al dì, e non pratico molta attività fisica. Ho sempre goduto, comunque, di un ottimo stato di salute.

Dunque, è ormai da quasi 3 mesi che accuso una stranissima stanchezza serale (anche se durante il giorno non mi stanco più di tanto) accompagnata da un senso di "preoccupazione" del tutto immotivato (a mio parere) in quanto la sera sto tranquillo e rilassato a casa mia. Inoltre ciò si accompagna ad alcuni problemi gastro-intestinali quali nausea dopo i pasti principali, flatulenza, e borgorigmi. Parlando col mio curante (che mi ha prescritto del Domperidone per la nausea), abbiamo deciso di indagare a fondo e pertanto ho effettuato i seguenti esami:
- Emocromo completo (negativo. Niente anemia o altre patologie)
- Esame urine (nella norma)
- Esame feci con ricerca parassiti e sangue occulto (negativo)
- Ormoni tiroidei (nella norma)
- Spirometria (negativo)
- Test Celiachia (negativo)
- Elettrocardiogramma con visita cardiologica (negativo)
- ECO addome superiore e inferiore (nulla di rilevante)
- Visita odontoiatrica (per via di alcune carie, curate)

Adesso ho prenotato una visita al reparto di gastroenterologia dell'ospedale della mia città ( porterò con me tutti i referti degli esami fatti per mostrarli allo specialista)
In attesa della visita che avverrà tra 16 giorni, mi rivolgo a Voi nella speranza di capirne un pò di più, cercando magari di tranquillizarmi.
Al mattino mi sveglio normalmente, pieno di energie e di buon umore, e faccio colazione regolarmente (tant'è che il senso di nausea quasi svanisce). Con lo "spegnersi" della giornata vengo assalito da un senso di debolezza e pensieri negativi. Devo dire però che dormo regolarmente 8-9 e senza interruzioni.
Visto che ancora non so se il mio stomaco funziona bene o meno, Vi chiedo: possono questi sintomi essere riconducibili ad una qualche patologia gastrointestinale o a qualche altra patologia?

Confidando nella Vs. esperienza e professionalità, Vi porgo i miei più cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
44% attività
8% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve,
Potrebbe trattarsi, visti i sintomi e il modo in cui ne descrive alcuni, di Ansia.
Questo le è stato prospettato dal suo Medico di base?
[#2] dopo  
Utente 133XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la celere risposta.

Si, il mio medico mi ha messo davanti a questa possibilità. Non ho detto nulla, qui, per non influenzare il Vs parere.
Il mio curante mi ha anche detto che prima di verificare la componente ansiosa però, bisogna escludere eventuali cause fisiologiche (se presenti) e quindi ho iniziato con tutti gli esami che ho citato precedentemente.

Dottore, Lei ritiene possibile che questa stanchezza circoscritta alle ore serali, possa essere causata da una patologia intestinale? Non tanto il senso di "preoccupazione" ma la stanchezza, in quanto è proprio quest'ultima che mi rende pensieroso e preoccupato.

Grazie infinite per il tempo che mi dedica.