Utente 133XXX
Salve, sono una donna di 43 anni e da oltre 10 anni ho extrasistoli che mi causano sfinitezza sensazione di tremore e ansia.
Circa un anno fa ho avuto alcuni attacchi di panico e tuttora ho spesso stati di ansia.
Ho anche un'ernia iatale con reflusso che, anche se è piccola, mi crea molto disagio.
Qualche giorno fa, per le extrasistoli, mi hanno prescritto Cardicor da 125 da prendere all'occorrenza, ma poi leggendo le controindicazioni ho visto che è sconsigliato a chi soffre di pressione bassa e siccome io di norma ho circa 90 su 50 vorrei sapere se la posso prendere lo stesso.
Vorrei inoltre sapere se è corretto prenderla all'occorrenza o se va assunta con regolarità.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
I farmaci cardiologici per irdure le extrasistoli sono sostanzialmente tutti degli abbassatori della pressione per cui vanno utilizzati solo se i benefici derivabili dalla loro somministrazione risultassero superiori agli effetti collaterali e, in genere in maniera continuativa e non solo sporadicamente come le è stato consigliato.
Nel suo caso tuttavia l'extrasistolia potrebbe riconoscere due cause extracardiache:
L'ernia iatale e lo stato ansioso.
A disposizione per ulteriori consulti