Utente 284XXX
salve..sn un ragazzo di 17 anni..e da luglio la mia vita è rovinata tuttti i giorni da un orticaria fastidiosissima..tengo molto all'aspetto estetico e avere queste macchie sul corpo a volte mi impedisce di uscire...
quest e state mi hanno anke ricoverato e nonotanze i 40mg di urbason giornalieri e due flebo al giorno...i pomfi erano presenti...
ho voluto essere dimesso dopo 5 gg perchè nn ce la facevo piu...in ospedale mi hanno fatto vari esame ma nn è risulatato niente di anomalo..
sn un allergico..questo è vero..ma hanno escluso tutto.. c'è da dire ke quando mangio glutine la situazione peggiora..nn sn celiaco..nn ho sintomi da celiaco quando mangio sostante conteneti glutine e i dottori hanno escluso questa possibilià di intolleranza al glutine..
ho voluto fare la dieta per 7 mesi ma i pomfi c erano anke se di meno...ora ho riniziato a mangiare tutto e a distanza di una settimana la situazione mi sembra peggiorata...sto facendo la cura cn lo xyzal..mattina e sera da 10mg...
questi pomfi ho notato ke vengono stimolati dal calore...la mattina ne ho sempre...e alcuni gg mi tormenta anke durante il gg...
io nn ne posso piu...nn mi sento stressato..visto ke molti dicono ke potrebbe essere questo..
la prego mi aiuti lei...quanto puo durare?cos altro potrebbe causare questa malattia..?quest' estate potro andare al mare a prendere il sole(calore) e giocare cn i miei amici senza essere preoccuapao dalla presenza di pomfi..ed essere finalemnte un ragazzo normale di 17 anni?aspetto una sua risposta..la prego..grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
Leggendo la sua richiesta di aiuto non ho potuto fare a meno di notare che andato via dall'ospedale dopo 5 giorni di indagini. La frustrazione che la mancanza di risultati ha indotto in lei, le assicuro che è simile a quella dei medici che l'hanno presa in cura. Infatti, se da un lato l'orticaria è di facile diagnosi clinica in quanto si presenta con lesioni cutanee chiamate “pomfi” (che constano un rigonfiamento centrale fugace di dimensione variabile quasi sempre circondato da un eritema riflesso e prurito), dall'altro lato, le cause di orticaria possono essere molteplici e non sono sempre identificabili (es. il freddo, la pressione, il calore, luce solare intensa, forze meccaniche taglienti, vibrazioni, esercizio fisico, l'acqua etc.). Oltre a tali fattori scatenanti o peggioranti, ci possono essere delle malattie che sono correlate all'orticaria ed hanno l'orticaria come conseguenza (l'orticaria pigmentosa della mastocitosi, l'orticaria vasculitica, l'angioedema non-istaminergico come quello ereditario, etc.).
Il fatto che lei parli di orticaria “cronica” significa che la durata dei suoi pomfi è superiore alle 6 settimane ma, se avesse avuto un po' più di pazienza con i medici che l'hanno tenuta in cura avrebbe capito quali sono le cause scatenanti e favorenti la sua orticaria che, come può capire da solo, sono molteplici e non facilmente individuabili. Solo dopo una minuziosa ricerca si potranno fare delle stime sulla durata della sua patologia che, in assenza di cause scatenanti individuabili (malattie autoimmuni, malattie infettive, etc.), potrebbe accompagnarla anche tutta la vita.
Cordiali saluti,

Dr. Nicola Verna

http://verna.blog.tiscali.it/