Utente 529XXX
Vi chiedo gentilmente dei consigli, sono un uomo di 30 anni di Torino, ho da qualche tempo idee autodistruttive assurde (me ne rendo conto) ma non riesco ad uscirne...
La mia mente si fissa sui genitali e non riesco a togliere questa fissazione, di conseguenza mi viene l'angoscia che questa fissazione/stres possa danneggiare fisicamente i vasi sanguigni, corpi cavernosi etc. della mio pene.
Di conseguenza provo più volte ad avere l'erezione con la masturbazione (anche in questo caso nasce una nuova paura che il forzare un'erezione in stato d'ansia possa creare dei danni). Se poi l'ansia è così forte da impedire un’erezione immediata o ritenuta da me normale cado in uno stato depressivo come quello di oggi.
- Vi chiedo in primo luogo se le mie angosce di danno fisico hanno un supporto scientifico.

- Come faccio ad uscirne mi consigliate uno specialista a torino

Ps. Quando non cado in questa trappola mentale la mia vita sessuale è normalissima

Grazie di cuore

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore il fatto che lei abbia preso coscienza di questa sua ossesione è un fatto positivo ,le consiglio di consultare uno psicoterapeuta perchè con il suo aiuto potrà certamente superare questo problema.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 529XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio della gentile risposta...
Cercherò sicuramente qualche psicoterapeuta a torino.

Ma intanto, per calmare la mia ansia, qualcuno sa rispondermi se queste paure di danno fisico hanno un supporto scientifico, o sono solo sciocchezze.

vi ringrazio ancora
[#3] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Non hanno alcun supporto, sono solo delle paure .

Distinti saluti