Utente 133XXX
Mi scuso preventivamente per il linguaggio improprio che userò nell’esporre il caso di mio padre. 61 anni, dopo un intervento di laparoscopia x esportare polipo benigno al retto, è insorta peritonite, a seguito dell'operazione è stata riscontrata necrosi dei tessuti e muscoli addominali e dell'inizio cosce. In rianimazione sono stati asportatii muscoli dell'addome è stata inserita una sorta di rete per contenere l'intestino e chiusa la cavità addominale con un'intervento di chirurgia plastica: asportando pelle dalla coscia. Ora si trova con un'enorme protuberanza a livello addominale. Vorrei sapere se la pelle "trapiantata" potrà contenere le viscere a lungo se non ci sia un modo di rafforzare internamente o esternamente l'addome? Che tipo di operazione sarebbe necessaria? Ci sono istituti specializzati in Italia o all'estero? Ringraziando anticipatamente e cordialmente. D

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Da quanto scrive, pare trattarsi di un problema complesso.
Risolta la situazione acuta ed in assenza di infezione, la ricostruzione della parete addominale puo' essere possbile utilizzando materiale protesico.Un consiglio da parte dei chirurghi che hanno seguito nel tempo suo padre credo sia la cosa piu' giusta da fare. Auguri!