Utente 284XXX
salve,sono un ragazzo di 24 anni,ho effettuato una ecografia testicolare a causa di dolori che avevo ogni tanto in particolare al testicolo destro(dolori anche abbastanza forti),i risultati hanno riportato come unica anomalia al testicolo destro"dimensioni modicamente ridotte(diam.long.=30mm) con ecostruttura disomogenea per verosimili esiti flogistici".
IL mio urologo sentendo i risultati x telefono mi ha detto che si trattava probabilmente di epididimite è mi ha prescritto 1 compressa di TAVANIC 500 x 7 gg. Volevo un vostro parere riguardo alla diagnosi e alla cura,sono necessari ulteriori accertameni?inoltre volevo sapere se l'attività sessuale può influenzare la cura dato che al 6° g di cura dopo alcuni rappori sessuali o riavvertito un leggero fastidio. grazie in anticipo x la risposta e complimenti x la disponibilità che dimostrate giornalmente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

i dati ecografici che ci fornisce non permettono di porre diagnosi di epididimite, forse il suo urologo ha più dati di quelli che abbiamo a disposizione noi.
Le consiglio comunque una valutazione diretta e non telefonica con il suo Urologo.
Escludo che la terapia in atto possa giustificare il fastidio che lei ha durante i rapporti sessuali.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
le consiglio cmq una visita con espolarazione del testicolo ed eventualmente il dosaggio dei markers
[#3] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dr.Pescatori
La ringrazio per la tempestiva risposta.
Volevo anche precisare che il fastidio al testicolo è comparso non durante il rapporto sessuale ma al termine del 4° avuto durante il giorno, forse era semplicemente dovuto ad un'eccessiva attività sessuale?.
Inoltre il mio urologo ha semplicemente ascoltato i risultati che ho letto anche a voi, data la cura da seguire non mi ha detto di fare altro . . . forse è il caso di fare altre analisi di mia iniziativa ?
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dr.Quarto
Grazie x la risposta
Dato che ho già sentito parlare di markers tumorali volevo sapere se si parla anche in questo caso di quelli... grazie


[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

credo che una visita accurata, una valutazione delle variazioni febbrili, una valutazione e ri-valutazione dei dati ecografici (meglio Eco-Color doppler) possano chiarire la natura della alterazione rivelata.
In quella sede un dosaggio dei markers oncologici potrebbe consentire di indirizzare meglio il sospetto diagnostico (ma sempre con prudenza!)
cari saluti
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la valutazione dei marcatori tumorali per le neoplasie testicolari non può essere considerato un esame di routine: ha precise indicazioni e precise tempistiche. Non è un fattore diagnostico per tumore testicolare ma solo ed esclusivamente prognostico.
Direi che a fronte di tutti gli esami strumentali di questo mondo, e di tutti i sospetti diagnostici possibili, non vedo per quale motivo non prendere per buona e centrata la diagnosi del Collega che L'ha visitata.
Non aggiungerei altro.
Certo che dopo una attività sessuale giornaliera intensa come la Sua, non sarebbe soprendente avvertire un fastidio testicolare dopo il 4° rapporto...
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
i markers in realtà sono anche un fattore diagnostico per tumore del testicolo !!!!