Utente 272XXX
egr dottori,
innanzitutto grazie per le vostre risposte, siete stati estremamente solleciti ed esaustivi.
Mio marito ha rifatto nuovamente lo spermiogramma, stavolta in una struttura qualificata secondo i parametri che mi avete indicato ed il risultato e' sostanzialmente analogo a quello indicato nella mia precedente domanda, ovvero:


giorni di astinenza: 4
volume: 2,0
leucociti: -di 1
globuli rossi: assenti
ph: 8,5
colore: grigio/avorio
aspetto: normale
odore: sui generis
fluidificazione: completa
viscosita': liev. aumentata
agglutinazioni: assenti
fruttosio: 2,6
acido citrico: 5,55
zinco: 19

conteggio degli spermi
concentrazione totale: 61 milioni
concentrazione /mL: 30 m/ml

concentrazione cellule mobili: 17,60 m/ml
percentuale cellule mobili: 58,70

concentrazione f. mob progress: 4,70 m/ml
percentuale f. mob. progress: 15,70

velocita' media: 10 micron/sec
forme morf. normali: 35,7

i valori del ph, la viscosita', lo zinco, la percentuale di forme mobili
progressive non sono, quindi, nella norma.
La prego di darci un consiglio.
grazie


cosa fare? io sono in salute ed ha regolarmente l'ovulazione, ma ormai sono sei mesi che proviamo a concepire....
grazie ancora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile signora,

in considerazione di fattori anagrafici consiglierei COMUNQUE di considerare la possibilità di fecondazione assistita, pur nel frattempo portando avanti eventuali ulteriori accertamenti, e comunque perseverare nella ricerca di un concepimento spontaneo (sei mesi di tentativi non sono tantissimi).

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Signora,
concordo con il Collega Pescatori. A mio avviso sarebbe utile che vi rivolgeste ad un Centro di Medicina della riproduzione dove possiate essere seguiti in parallelo da Andrologo e Ginecologo in modo da chiarire se è il caso di intraprendere la strada della fecondazione assisitita.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Valdiserri
24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Gentile Signora,
concordo pienamente con quello che ha scritto il dott. Pescatori.
Cordiali Saluti.
Dott. Alessandro Valdiserri
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
dopo soli 6 mesi di rapporti frequenti e non protetti, a mio modo di vedere, è prematuro non solo ricorrere ma anche discutere di fecondazione assistita. Cosa ne pensa, che provvedimenti intende prendere, cosa consiglia ... l'Andrologo del Suo compagno?
Mi faccia sapere.
Affettuosi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Cara signora mi allineo perfettamente alle sagge parole del professore Martino, dicendole che magari dovreste prendervi un po' più di tempo, perchè 6 mesi sono un po' troppo poco.
L'età è si importante ma c'è tempo per provvedere ad un'inseminazioni artificiale. Tenga però comunque presente questa possibilità senza però che vi crei ansie aggiunte.
I vostri andrologo e ginecologo dovrebbero essere sufficientemente preparati a gestire una situazione del genere.
Vi auguro tanti auguri e vi saluto cordialmente ,
dott. Daniele Masala.
[#6] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2007
grazie infinite, so che sei mesi sono pochi per realizzare un intervento drastico, anche se ho compiuto da poco 37 anni. Vorrei comunque conoscere il Vostro parere sulla situazione specifica di mio marito perche' il suo andrologo ha ritenuto lo spermiogramma nella norma liberandolo da ogni riflessione e preoccupazione in merito.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente, concordo con il prof. Martino sulla intempestività della fecondazione assistitita. Suo marito ritengo abbia eseguito due spermiogrammi con metodologia computerizzata; l'attendibilità di questa metodica dipende dalla qualità degli strumenti , dai programmi di analisi utilizzati e dalla capacità di settaggio dell'operatore. Pertanto consiglio a suo marito di eseguire un classico spermiogramma sec. i criteri del WHO in un centro qualificato come Le è stato già precedentemente indicato dal dott. Beretta.
[#8] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
concordo con l'intempestività della fecondazione assistita
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,
l'esame del liquido seminale non ci permette da solo di dare un parere sicuro sulla vostra fertilità come coppia. Del resto la sua età (superiore ai 35 anni) mette sempre un pò in allarme il ginecologo che si occupa di patologia della riproduzione umana anche se sono passati solo sei mesi dal "primo tentativo" . Il mio consiglio si avvicina a quello dei collega Pascatori e Benaglia. In sostanza potrebbe essere utile una rivalutazione della vostro problema , visto come "disturbo" di coppia.
Un cordiale saluto