Utente 960XXX
Salve,
il mio ragazzo di 28 anni ha da poco svolto un ecocardiogramma color doppler in quanto era stato consigliato un accertamento dal medico sportivo.
I risultati sono stati questi:


Dimensioni endocavitarie ventricolari sinistre nei limiti della norma

Ispessimento parietale concentrico delle pareti VSN

Cinesi globale e segmentaria del ventricolo sinistro nei limiti

Funzionalità contrattile globale ventricolare sinistra nei limiti della norma

Non alterazione della funzionalità diastolica ventricolare sinistra

Dimensioni ventricolari destre ingrandite

Ingrandimento bi-atriale

Aneurisma del setto interatriale con piccolo jet

Bulbo aortico ectasico

Aorta ascendente nei limiti della norma

Insufficienza mitralica lieve

Non alterazioni emodinamicam. significative della flussimetria valvolare aortica

Foglietti pericardici normoecogeni senza segni di scollamento

Ao bulbo: 35 mm Ao asc: 30 mm
A sin: 42 mm 228 mmq A dx: 226 mmq V dx: 36 mm(in 4c)

DTDVs: 54 mm DTSVs: 33 mm SIV: 13-14 mm
PP: 12 mm F.E.: 67%

(ESAME LIMITATO DA MARCATA IMPEDENZA TORACICA)

Quest'ultimo dato è stato indicato in quanto il torace del mio ragazzo è molto ampio e quindi il cuore era lontano dallo strumento. Il mio ragazzo pesa 110 kg per 1 metro e 80. Ha la pressione abbastanza alta diciamo intorno al 140 90 di solito. Ma a volte si alza.
Il medico ha consigliato di fare unecocolor doppler transesofageo. Stiamo prendendo lappuntamento . Nel frattempo ha detto di interrompere l'attività fisica.
Lui infatti giocava come portiere in una squadra di calcio a 5 di serie d e si allenava 2 volte a settimana per un paio di ore e faceva una partita a settimana.
Noi volevamo sapere diverse cose.
1) abbiamo capito di che tipo di problema si trata per grandi linee ma vorremmo capire se l'operazione di chiusura è consgliata anche se il forame eventualmente presente è piccolo oppure se con un formae di modeste dimensioni si può tranquillamente fare una vita normale sport etutto il resto senza conseguenze di nessun tipo.
Inoltre volevamo cpaire quali altri aspettisono da considerare per decidere se intervnire o meno e se la scelta di non intervenire può portare a delle limitazioni nel fare sport o altro.
A lungo termine quali rischi può dare questo problema?
E' davvero importante che lui nn faccia sport fino a quando non abbiamo i risultati nel nuovoecocardio color doppler trans esofageo oppure è una prudenza sorvolabile?
Grazie e saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Massimo Tidu
36% attività
12% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Gentile utente:
Se il passaggio di sangue attraverso il setto interatriale fosse piccolo, non c'è indicazione alla chiusura, potendo vivere una vita normale (eseguendo tuttavia controlli ecografici seriati nel tempo).
l'interruzione della attività sportiva è una forma prudenziale, in attesa di conoscere l'esatta entità del disturbo.
A disposizione per ulteriori consulti