Utente 133XXX
Salve. Gentile dottore. Ho 18 anni e da qualche mese soffro di strani attacchi, le spiego. Premeto che non misuro la pressione, ma ci sono momenti in cui il cuore improvvisamente batte fortissimo (circa 150 battiti al minuto) e mi sento sensazioni di stanchezza e di svenimento, oggi l'ultimo episodio a scuola dopo una breve corsa mi sono accasciato a terra. Dopo esser stato portato al pronto soccorso, dai vari esami (elettrocardiogramma, ecografia ed esami del sangue) è risultato tutto ok, e sono stato rimandato a casa con il cardiologo che ha detto che il tutto è stato provocato dalla leggera febbre (37,2). Ora la mia domanda è: se sono stato male cosi per la febbre, le altre 7 o 8 volte nell'arco di questi ultimi 3 mesi erano causati sempre da questa febbre che tra l'altro non avverto? Desideroso di una risposta.

Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le crisi di tachicardia in età giovanile possono essere ricondotte a vari fattori e tra quelli più comuni vanno annoverati: fattori emotivi, una alterata funzione tiroidea, ma anche una eventuale patologia elettrica cardiaca. In tale ottica, vista la ripetitività del fenomeno, sarebbe utile praticare un prelievo venoso, un Holter ECG ed un test da sforzo, infine una visita cardiologica per eventuali o ulteriori approfondimanti diagnostici.
Saluti