Utente 133XXX
buonasera, sono una mamma di una bimba di 5 anni a cui da circa tre, è stata diagnosticata un'iperattivita' associaciata a disturbo del linguaggio.
Dopo anni di "lotte" sono riuscita a farle fare, questa estate, esami genetici (negativi) ed eeg in sonno....il referto di quest'ultimo cosi' cita:
ATTIVITA' DI FONDO ALFA POSTERIORE A 9C/SEC BILATERALMENTE SIMMETRICA.IN ADDORMENTAMENTO FRAMMENTAZIONE DEL RITMO DI FONDOO E COMPARSA DELLE FIGURE IPNICHE FISIOLOGICHE BILATERALMENTE RAPPRESENTATE.
FREQUENTI P E PO RAPIDE IN SEDE FRONTOCENTRALE DESTRA E SINISTRA IN FOCOLAIO ASINCRONO.IN SONNO NREM NETTA ACCENTUAZIONE DELLE ANOMALIE CHE DIVENGONO SUBCONTINUE SENZA MAI OCCUPARE PIU' DEL 30% DEL TRACCIATO.

CONCLUSIONI: ANOMALIE IRRITATIVE FOCALI IN FOCOLAIO ASINCRONO CENTRALE DESTRO E SINISTRO CHE SI ACCENTUANO IN SONNO NREM E CON AMPIA TENDENZA ALLA DIFFUSIONE AL RISVEGLIO.

Posso avere un suo parere???
In attesa di un suo cortese riscontro....saluto!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Alberto Grasso
28% attività
4% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
La positivita' dell'esame e.e.grafico mi unduce a consigliarLe una Consulenza Neurologica o meglio Epilettologica presso una struttura pubblica o privata della sua zona poiche' i sintomi,sommariamente descritti,deella sua bimba potrebbero essere ricondotti ad un'anomalia dell'attivita' elettrica cerebrale da approfondire con altri esami diagnostici e prendendo visione del tracciato.
Stia tranquilla che è una situazione controllabile farmacologicamente ma che deve essere inquadrata meglio.
Saluti