Utente 113XXX
buonasera intanto vorrei ringraziare tutti i dottori che leggeranno il mio problema.
sono un ragazzo di 20 anni e da ormai 3 mesi febbraio che ho la tachicardia, dovuto al lutto di mia nonna alla quale ero molto affezzionato, dopo 2 settimane sono andato dal cardiologo, ho fatto un ecg e un ecocardio mi ha detto tutto normale con una tachicardia sinusiale sotto i 110bpm.
Dopo un po i dolori sono scomparsi, sono ricomparsi quest'estate, tanto da lasciarmi tutta la notte sveglio, passavo la notte in piedi, con un dolore al braccio sinistro compresa spalla, al centro-sinistra dello sterno, alcune volte mi si intorpidivano le gambe cosi da aumentare la paura, poi improvvisamente mi addormentavo come un sasso. sono scomparsi i dolori per un periodo e quando sono ricomparsi ne ho parlato con i miei, sono andato al pronto soccorso un altro ecg e nulla anche questa volta. per aumentare il carico ho avuto per 2 settimane un continuo mal di testa ora passato dopo 4 lastre alla testa.Ora il dolore si presenta all'altezza della scapola sinistra+ intorpidimnto e dolore all'altezza del cuore. ora l'unica posizione nella quale posso dormire è in posizione supina. ogni qual volta mi giro o a destra o a sinistra il dolore aumenta.In questi casi prendo un tranquillante.Ogni tanto il dolore batte con il cuore
se faccio dei respiri molto ma molto profondi il dolore si accentua.ormai a causa di internet (essendo informatico mi baso molto su di esso) mi sto complessando e penso addirittura di avere l'angina pectoris, con questo ho smesso quasi totalmente di fumare (ora 3 sigarette) e bevo (poco) solo il sabato. Non so piu che fare anche adesso mi fa male e sento il cuore a 2000, mi sto rovinando e non so piu a che pensare.

ps:pratico ju-jitsu e quando sto sotto sforzo sento ne piu ne meno il solito dolore
Grazie
Cordiali Saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il fatto che il suo dolore è avvertito solo durante determinati periodi e non durante lo sforzo, lascia molto a dubitare la sua origine cardiologica. Esegua a mio avviso una ecografia cardiaca e un eventuale RX torace e per coste, onde escludere un evento traumatico misconosciuto al torace che le abbia potuto determinare un danno costale, quindi sottoponga tutto al curante.
Non è escludibile anche una certa componente ansiosa.
Saluti
[#2] dopo  
113560

dal 2011
la ringrazio molto le farò sapere i proseguimenti, già mi sento meglio
[#3] dopo  
113560

dal 2011
buongiorno un altra cosa che non so se puo essere un indizio è che oggi appena mi sono preso il caffe sono cominciati i dolori
[#4] dopo  
113560

dal 2011
ho anche notato che se premo dubito sotto le costole a sinistra mi fa male
[#5] dopo  
113560

dal 2011
ho anche notato che se premo dubito sotto le costole a sinistra mi fa male