Utente 287XXX
Buongiorno Dottore ,
Le riassumo brevemente la mia situazione.
Ho quasi 30 anni e da Giugno 2006 ho rapporti non protetti con mia moglie perchè siamo alla ricerca di un bambino, fin'ora senza successo.
Dopo tutti questi mesi di attesa (rapporti mirati da settembre 06) , Mercoledì 07/03 mi sono deciso ad effettuare uno spermiogramma (prelevato a casa e portato subito dopo presso struttura ospedaliera)
I risultati non sono certo incoraggianti, per esempio:

- la percentuale di spermatozoi immobili 94%.
- morfologia forme normali 21%
- concentrazione 0.3 (valore di riferimento >20)
- numero tot spermatozoi 0.6 (>40)
- vitalità 10% (>75)
- globuli rossi PRESENTI (dovrebbero essere ASSENTI)

Mi rivolgo a Lei in quanto cerco un consiglio, un Suo parere ma soprattutto un sostegno morale in attesa della visita andrologogica che effettuerò la prossima settimana.

Premetto che all'inizio di febbraio (mese tra l'altro per me abbastanza stressante) ho avuto febbre intorno a 38 con conseguente cura antibiotica per 4 gg.
Nello stesso periodo mi sono state riscontrate tramite RSM 2 ernie al disco nelle zona lombo-sacrale, motivo per il quale ho dovuto assumere punture di MUSCORIL e ARTROSILENE.
Inoltre in data 5/3/07 ho fatto l'ANTITETANICA e solamente 2 giorni dopo (07/03/07) lo spermiogramma.
Visto che la dottoressa che mi ha prescritto l'esame non mi ha detto niente riguardo ad eventuali controindicazioni, volevo sapere da Lei se questo ORRENDO risultato possa essere stato influenzato da tutti i fattori da me sopra indicati.
E la presenza di GLOBULI ROSSI nello sperma cosa può significare?
E l' ANTITETANICA può avere delle ripercussioni sull'esito dello spermiogramma?

In attesa di una Sua risposta cordialmente La saluto e La ringrazio
Massimo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,
sicuramente tutta la sua "non favorevole situazione clinica generale" e le terapie del caso non hanno giocato a favore del suo liquido seminale . A questo punto senta l'andrologo che ha già contattato il quale , dopo averla valutata direttamente , saprà darle le indicazioni cliniche più mirate.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
[#2] dopo  
Dr. Tommaso Corvasce
24% attività
0% attualità
0% socialità
ACCADIA (FG)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
la percentuale di spermatozoi immobili 94%.
- morfologia forme normali 21%
- concentrazione 0.3 (valore di riferimento >20)
- numero tot spermatozoi 0.6 (>40)
- vitalità 10% (>75)
- globuli rossi PRESENTI (dovrebbero essere ASSENTI)

Immagino lei abbia eiaculato 2 ml di liquido. e' uno spermiogramma non gradevole. consiglierei visita andrologica, esami ormonali completi di T/E2, ecografia scrotale. nuovo spermiogramma in altro laboratorio tra 2 mesi con ausilio di video-sexual-stimolation o affini. se confermati piu' o meno gli stessi parametri consulti il suo andrologo. uroandros@hotmail.com
[#3] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore comprendo umanamente le sue ansie sul problema che appare alquanto impegnativo e meritevole sicuramente di approfondimenti specialistici.
Non escludo che le sue problematiche generali possano avere avuto un certo influsso negativo anche sulla qualità dei risultati seminologici (l'assunzione prolungata di farmaci ha una sua influenza), tuttavia ciò non basterebbe da solo a giustificare un quadro del genere.
Le consiglio pertanto una visita di inquadramento urologico/andrologico che può effettuare presso un qualsiasi ambulatorio specialistico della sua zona.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
[#4] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2007
Cari Dottori
innanzitutto grazie mille per la vostra disponibilità, professionalità, puntualità e per l'attenzione che prestate a noi utenti.
Ritornando al mio problema, non vi nascondo il fatto che sono alquanto preoccupato.
La cosa che non mi tranquillizza affatto è l'alta percentuale di spermatozoi immobili (94%) ..a proposito di questo, volevo sottoporvi alcuni quesiti, ad esempio, dai pochi dati che vi ho trasmesso e in base alle simili esperienze di altri pazienti , pensate che sia un problema risolvibile? Ci sono cure che possono migliorare la motilità, facendo in modo che la % degli spermatozoi immobili diminuisca? Inoltre, documentandomi su Internet ho appreso dell'esistenza di una pianta proveniente dal Perù ( MACA )che dovrebbe migliorare la qualità e la produzione dello sperma.
E' da ritenere attendibile? Prima di un'eventuale assunzione, sarebbe preferibile eseguire nuovamente lo spermiogramma o iniziare adesso l'assunzione affinchè il successivo esame del liquido seminale ne tragga beneficio?

Inoltre, l'assunzione abituale di cannabis, può influire in maniera determinante sulla qualità e quindi sull'esito dell'esame?

In attesa di un vostro riscontro, cordialmente saluto e ringrazio.
Grazie ancora
Massimo

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
prima di iniziare qualsiasi tipo di trattamento "empirico" è necessaria una attenta e corretta valutazione andrologica. Eventualmente prima ripeta un esame del liquido seminale per essere sicuri del tipo di dispermia che si deve valutare. Per quanto riguarda infine l'assunzione abituale di cannabis (tanto per capirci lo "spinello") secondo alcuni studi, fatti in sedi autorevoli, sembra che i composti attivi della cannabis determinino un'alterazione della motilita’attiva e diminuiscano inoltre la capacità di fertilizzare l'ovocita (la cellula uovo femminile o gamete) da parte degli spermatozoi .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#6] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2007
Dottore grazie di cuore
noto con gran stupore l'orario in cui mi sta rispondendo e dalla mia celere risposta può ben comprendere con quanta ansia stia vivendo questa cosa.

Questa alterazione della motilità di cui mi parlava, può essere risolta o migliorata interrompendo l'assunzione della cannabis oppure è una cosa definitiva?

grazie


[#7] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Gentile utente, i medici spesso hanno bisogno dell'aiuto dei pazienti , per tentare di capiri qualcosa. Quindi ci aiuti. Nel suo caso lo spermiogramma deve essere quanto più attendibile possibile. Quindi niente "canne e pozioni magiche", assunzione di farmaci limitata al massimo, laboratorio di seminologia di qualità ( non quello vicino casa o un laboratorio ospedaliero qualsiasi) che le sarà consigliato dall'andrologo che la dovrà valutare, visto il perdurare dell'infertilità e la severità del primo esame.