Utente 716XXX
Salve dottori, sono un ragazzo e vorrei chiedervi:

da un po' di anni mi si infettano le unghie dei piedi, la parte tra la zona laterale dell'unghia e la pelle. Quasi di continuo da un po' di anni.
Le disinfetto, faccio la medicazione, a volte passa ma dopo poco sono ancora infet., e poi ci vuole anche poco per farle infettare, per esempio: se dopo lavati i piedi non le disinfetto tutte con acqua ossigenata, spesso mi si infetta una che prima era a posto.
Aggiungo che:
-le unghie dei piedi non sono tutte infette.
-quando sono infettate le disinfetto e faccio la medicazione in modo corretto, come mi ha fatto imparare il medico e il podologo.
-Le scarpe non hanno rilevanza, perché sono larghe, traspiranti; inoltre le uso poco.
-Le unghie non sono incarnite.

Vorrei chiedervi:
-quali batteri, virus potrebbero essersi annidati e rimanere latenti nella zona interessata o addirittura a livello sistemico?
-Quali accertamenti fare?

Grazie e cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
credo che si tratti di una onicomicosi ovvero una infezione delle unghie da funghi, non grave ma fastidiosa e difficile da curare.
In questi casi la terapia è molto lunga ( anche 12 mesi o più) e deve essere effettuata per via sistemica ( per bocca) con farmaci specifici (antimicotici) che possono essere anche tossici.
La invito a contattare un dermatologo.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
grazie per la risposta!
devo dire che ho un pò di micosi ma è venuto dopo qualche anno dall'inizio dell'infezione.

aggiungo che:

dopo poco tempo da quando hanno iniziato ad infettarsi le unghie ho iniziato a non star bene e anche tuttora (sintomi e cose diagnosticate sono varie e vi dico solo le principali: sindrome sicca, sindrome occhio secco con blefarocongiuntivite e meibonite croniche, xerostomia, affaticamento precoce, intolleranza al caldo e variazioni di temperatura, biopsia gh. salivari senza infiltrato linf. ma con estesa fibrosi e modesta flogosi cronica residua, moderata infiltrazione interstiziale in prevalenza plasmacellulare;
alcune anomalie rmn midollo, pess arti inf. e eeg).
Ho sospetta connettivite, ma visto che non ci sono anomalie immunologiche nel sangue e nemmeno autoanticorpi, è stata esclusa al momento.
Ho controllato anche hiv e hsv (nella norma). ebv (igG oltre la norma ma igM a posto). Epatiti, tiroiditi, cardiopatie, sarcoidosi escluse.
igE oltre la norma.

Ci può essere un nesso tra l'infezione alle unghie e la patologia generale che ho e che ho iniziato ad avere proprio poco dopo l'insorgenza dell'infez. alle unghie?
Quali accertamenti sarebbero da fare?
Ci potrebbe essere una infezione sottotraccia latente?

grazie e cordiali saluti!
[#3] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
No, non credo proprio.
Tutti i disturbi che lei riferisce riguardano la Sindrome sicca che interessa le mucose,le congiuntive e le ghiandole salivari. Talvolta c'è un'associazione con l'epatite C ma molto spesso la causa è sconosciuta.
un dermatologo ed un reumatologo possono aiutarla a risolvere il problema.

Cordiali Saluti
[#4] dopo  
Utente 716XXX

Iscritto dal 2008
grazie, è stato gentile!

cordiali saluti