Utente 287XXX
Gentili dottori,
Sono un ragazzo di 20 anni, e non ho ancora avuto un esperienza sessuale di alcun tipo, quindi (provando una forte vergogna nel parlare del problema a genitori o dottori) ho rimandato fino ad ora il chiarimento di un problema che ho al pene. quando va in erezione, il glande non si scopre da solo, e manualmente non riesco a farlo scoprire, poichè provo un certo dolore nel tentativo. Poichè ho iniziato una relazione e vorrei non aver problemi nell'atto sessuale vorrei avere da voi qualche delucidazione sul mio problema, prima di rivolgermi ad uno specialista (cosa che mi rendo comunque conto sia necessaria). Nel caso sia necessaria un'operazione sa dirmi se rimarrebbe qualche "segno" di questa al livello fisico? E sempre se dovessi sottopormi ad un intervento, quali sono i tempi del'operazione? è possibile sostenerla in Day hospital? sono necessari punti di sutura?

Vi ringrazio molto per l'attenzione,
Cordiali saluti

La ringrazio anticipatamente,
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente,
lei potrebbe avere una semplice fimosi, nulla di preocupante, però le consiglio cmq una visita urologica
[#2] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo volevo tranquillizzarti circa la benignità del problema di cui sei affetto: trattasi di fimosi, ovvero dwlla fibrotizzazione estrema di un manicotto di pelle del prepuzio che ricopre il glande.Questa situzione viene scoperta proprio nei casi come il tuo oppure per problematiche di infezione dovute alle scarse possibilità di detergere accuratamente i genitali con questo problema.
In ogni caso ti suggerisco una visita specialistica presso un ambulatorio di urologia della tua zona dove il collega che ti visiterà ti spiegherà come fare per risolvere chirurgicamente il problema.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla descrizione potrebbe trattarsi di una fimosi, problema sostanzialmente semplice da risolvere, senza particolari traumatismi.
Si rivolga al dottor Alessandro Papini, valido andrologo che lavora ad Arezzo,
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
la fimosi (nel caso questa diagnosi corrisponda al suo quadro clinico) si risolve con un intervento chirurgico eseguibile in day hospital, con punti di sutura riassrbibili, il segno che rimane è il glande sempre scoperto o parzialmente scoperto.
non credo ci sia da preoccuparsi
[#5] dopo  
Utente 287XXX

Iscritto dal 2007
Grazie a tutti per i consigli.
Saluti