Utente 120XXX

salve; sono soggetto a fibrillazione atriale e assumo amiodarione 200 mg die; in genere dopo l'assunzione ho notato un netto miglioramento non solo delle fibrillazioni ma anche delle altre aritmie (extrasistoli, palpitazioni); le cose andavano bene fino a quando assumevo 5 dosi alla settimana; ma da quando ne assumo uno al giorno(7/7) ho notato un particolare revival di sintomi ormai dimenticati (battiti "metallici", extrasistoli,palpitazioni, brevissime fibrillazioni - credo -). E' possibile che tutto ciò sia dovuto all'aumento della dose? o ad una simolazione della tiroide?
Posibbile che due dosi in più alla settimana possano fare questo?
grazie di "cuore" :)
mp

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il sovradosaggio di amiodarone può effettivamente determinare alterazioni tiroidee, che richiedono un attento monitoraggio. Effettui pertanto un prelievo venoso per una valutazione dell'attività tiroidea e ne parli con il collega cardiologo sulla effettiva necessità di una terapia settimanale completa con tale faramco.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio pr la tempestiva risposta; certo farò subito le analisi, ma, per curiosità, volevo sapere se gli effetti collaterali di cui sopra possono essere addebitati all'amiodarione senza chiamare in causa la tiroide.
grazie di nuovo
mp
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Tale sintomi non possono essere attribuiti al cordarone.
[#4] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
salve di nuovo
non assumo più cordarone da circa 1 mese e 20 giorni; ho fatto l'analisi dopo un mese dalla cessata assunzione e la tiroxina era su rispetto al range (di poco, ma già da circa un mese non assumevo l'amiodarone).
mi chiedo (ovviamente farò a breve la visita)
1) è possibile riprendere dopo 2 mesi o devo aspettare ancora (ho scoperto che l'emivita è di 2 o 3 mesi)
2) i sntomi da ipertiroidismo sono dosedipenenti? Cioè posso tornare tra qualche tempo ad assumere l'amiodarone(per 2 anni è sato ottimo, ma ho letto che i tessuti si impregnano..
3) cosa comporta la cessazione imrovvisa di amiodarone (extrasistoli)?
ciao e grazie