Utente 986XXX
Egregio Dr.,
sono una ragazza di 27 anni operata da 4 gg di colecistectomia con tecnica laparoscopica . L'intervento è andato bene, con la complicazione di una piccola perdita di bile durante la rimozione della coleisti.
Mi è stato messo un drenaggio, che è stato rimosso dopo 24 ore, dopo un'eco di controllo. Il liquido drenato era in quantità davvero minima. Sono stata quindi subito dimessa. Apparte il normale dolore procurato dai punti ho avuto una leggera alterazione in seconda giornata. Ad oggi la temperatura non supera i 37 gradi. Premetto che sono una persona molto ansiosa e ipocondriaca.
Le chiedo se quaesta febbre sia preoccupante, non essendo associata ad altri sintomi. Inoltre, posso ancora essere soggetta, essendo ormai in 5 giornata, alle complicazioni di questo tipo d'inetervento, come ad una pancreatite acuta o una peritonite? La ringrazio molto se vorra' rispondermi, e mi scuso della mia eccesiva ansieta'.
Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il rialzo termico non necessariamente ha un significato patolgoico.
Teoricamente le complicanze che cita potrebbero comparire anche a diverso giorni di distanza dall' intervento, tuttavia in base a quanto scrive tutto porta a credere che il decorso sia regolare. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Francesco Pisani
24% attività
0% attualità
8% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2008
è vero è una persona ipocondriaca.La temperatura di 37°C non è febbre.Da quello che dice pare proprio che non ci sono complicanze , resti a casa per ancora un po.
Auguri
[#3] dopo  
Utente 986XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio molto entrambi!
Buon lavoro!