Utente 131XXX
Buongiorno,
il 09/10 ho subito un intervento di varicocele e mi è stato tolto il frenulo.
Soffro da sempre di eiaculazione precoce, e sento di essere molto molto sensibile sul glande.
La frenulotomia fa perdere sensibilità? quanto tempo ci vuole dopo l'intervento?
sono passati 16 giorni e deve cadermi ancora un punto. è normale?
un'ultima domanda riguarda quale terapia è utile intraprendere al fine di migliorare questa sensibilità.

Vi ringrazio anticipatamente per le cortesi risposte

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
...facendo seguito al Suo post,Le confermo che non vi e' una risposta univoca circa la modifica della sensibilita' del glande dopo una frenulotomia e dopo una correzione chirurgica del varicocele.E' ancora troppo presto per vedere dei risultati ed e' plausibile che non tutti i punti siano caduti.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Izzo,
grazie per la risposta.
Ho letto che è possibile correggere la sensibilità del glande anche tramite circoincisione e neurotomia. Personalmente riesco a scoprire il glande senza problemi, quindi preferirei evitare la circoincisione (qualora si dovesse presentare la possibilità di dover intervenire), e per quel che ho letto la neurotomia mi fa un po' paura...
Chiedo quindi se è possibile riuscire a perdere sensibilità senza dover intervenire chirurgicamente e senza dover per forza utilizzare creme anestetiche al bisogno...Se esistesse questa possiblilità non esiterei un secondo a iniziare una terapia. Ho letto anche che portare il glande scoperto aiuta molto. E' vero?
[#3] dopo  
Dr. Ivano Morra
40% attività
4% attualità
16% socialità
PINEROLO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
gent.utente,
prima di sottoporsi a un intervento di circoncisione, potrebbe prendere in considerazioni trattamenti alternativi come farmaci a uso topico o farmaci per via orale.
da pochi mesi è stato messo in commercio un farmaco da prendere al bisogno poco prima dei rapporti.
per approfondire questo aspetto le consiglio di parlarne con il suo andrologo.
cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...legga di meno ed ascolti,per adesso,i consigli del chirurgo operatore.La neurotomia e' praticata da sparuti colleghi...considerando il fallimento d tale terapia.Per il resto,La invito ad aggiornarci il quadro clinico tra 15-20 gg. Non so' se il glande scoperto aia di aiuto alla causa ma credo che lo stesso debba scoprirsi agevolmente. Cordialita'
[#5] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,

Ieri finalmente mi è caduto anche l'ultimo punto dell'intervento al frenulo. Ho notato che in erezione sento la pelle tirare. E' normale (ricordo che l'intervento è avvenuto in data 09/10)? Ho notato anche una piccolissima perdita di sangue dalla ferita all'interno del prepuzio... pensate sia il caso di usare un prodotto cicatrizzante?

Grazie per l'attenzione e buona giornata a tutti
[#6] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Dimenticavo una cosa... una curiosità più che altro.
Per quanto riguarda l'e.p.: questa si manifesta anche nel momento della masturbazione, quindi non solo quando ho rapporti. Si può parlare di cause psicologiche in questo caso, o generelamente casi come il mio rientrano soltanto nella sfera della sensibilità del pene o ipereccitabilità?

Grazie ancora
[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sui postumi post operatori senta il chirurgo.Sulla persistenza e genesi della EP,l'aspetto psicologico é sempre presente e non da sottovalutare.Mi domando se l'andrologo che ha contattato sia tale e/o fino a che punto giochino le Sue iniziative personali.Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno e grazie per la cortese risposta.

Ponevo il quesito in quanto la condizione che si è sempre verificata è questa:

Premesso che non credo di avere ansie da prestazione (pur essendo io una persona abbastanza tesa caratterialmente e anche ogni tanto ansiosa), l'unico pensiero che mi pervade è il timore di non riuscire a risolvere questa situazione.
Ora, per semplificare molto il discorso, spiego come l'e.p. mi si manifesta:
se ho dei rapporti senza preservativo la durata del primo rapporto è molto molto breve (sicuramente sotto il minuto), con preservativo migliora sensibilmente, con preservativo ritardante migliora ancora un po' ma nulla di che.
Nei rapporti orali invece, mi accorgo di avere molta sensiblita sul dorso del glande (suppongo sia la corona)
Questo è un quadro della situazione... domani pomeriggio andrò dall'andrologo che ha effettuato l'intervento. Nel frattempo vorrei avere anche un Vostro cortese parere.
Grazie e buona giornata
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...aggiorniamoci dopo la visita andrologica.Cordialità.
[#10] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
venerdi scorso ho sostenuto la visita andrologica.
Il mio andrologo, dopo avermi visitato, mi ha tranquillizzato spiegandomi che sentivo tirare la pelle in quanto la cicatrice è fresca e dura. Mi ha prescritto quindi di usare x 20 giorni la pomata CONTRACTUBEX, che ho acquistato presso la farmacia vaticana.
Effettivamente, al tatto la situazione è sensibilmente migliorata.
Andando poi all'e.p. mi ha FERMAMENTE sconsigliato l'utilizzo di terapie farmacologiche (compreso anche il PRILIGY) in quanto esse sfruttano l'effetto collaterale degli antidepressivi, ritardando così l'eiaculazione. Avendo spiegato come si manifesta (come ho anche fatto con voi nel mio post precedente) la mia e.p. e avendo specificato che riesco a recuperare l'erezione in tempi brevi, mi ha consigliato di effettuare la circoincisione e, qualora se ne presentasse la necessità successivamente, una terapia di tipo sessuologico.
Potrei avere delle delucidazioni su come avviene questo intervento e sulla sua efficacia?
Grazie e buona giornata
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...e' sicuro che il collega e' un andrologo dedicato?Cordialita'.
[#12] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Certamente è un andrologo.
Per maggiore chiarezza, la pomata CONTRACTUBEX che mi ha prescritto serve per ammorbidire la cicatrice.

Per quanto riguarda l'efficacia dell'intervento di circoincisione vorrei avere delle delucidazioni, da quel che ne so io (poco) aiuta a perdere sensibilità...
[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ne parli unicamente con l'andrologo diriferimento,per evitare ulteriori confusioni.Cordialita'.
[#14] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
Gentili dottori,
rieccomi qui per un chiarimento...
Domenica 8/11 ho avuto il mio primo rapporto sessuale con la mia ragazza dopo l'operazione... come consigliato dall'andrologo ho atteso una settimana.

Il problema è stato che appena penetrato ho sentito tirare la cicatrice e come risultato c'è stata la rottura della stessa con fuoriuscita di sangue...
sto continuando a mettere la pomata CONTRACTUBEX per favorire la cicatrizzazione (che ormai è quasi completa)...resta il fatto che quando il pene è in erezione e simulo un tentativo di masturbazione sento ancora tirare nella zona della cicatrice e noto incurvamento verso il basso del glande ancora + accentuato rispetto a prima... E' ormai passato poco + di un mese dall'intervento e circa 2 settimane dalla caduta dell'ultimo punto.E' normale questa situazione?
[#15] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...puo' succedere.Ma l'eiaculazione come e' andata?Cordialita'.
[#16] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
...male... nessun cambiamento rispetto a prima dell'intervento... e mi sta salendo l'ansia di non riuscire a risolvere 'sto maledetto problema.Per curiosità gia che ci sono, può essere anche stata causata dal fatto che sentivo il fastidio della cicatrice che tirava?
[#17] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...certo che e' possibile.Aspettiamo ancora un po'.Cordialita'.