Utente 191XXX
Salve,
Mia madre ha 62 anni, dal 2001 ha improvvisi angioedemi con gonfiore molto
accentuato della bocca e/o della lingua.
Ha grossi pruriti ed eritema cutaneo a contatto con fonti di calore (pentole,
caloriferi). Ha effettuato numerosi controlli e test allergici tutti con esito
negativo.
Fino ad ora la situazione è stata risolta con l’uso di fiale di Benthelan 0,4
mg.
Soffre di sporadici attacchi anginosi curati con Angizem 200 mg, stitichezza
ostinata e sindrome della NERD allo stomaco.
Non riusciamo a venire a capo della situazione e vorremmo un suo
parere/consiglio per quanto possibile.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Montella
24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2003
E' necessaria una valutazione più completa.

Fra l'altro sarebbe necessario sapere:
1) E' la prima volta che la signora soffre di fenomeni "allergici" o questi fenomeni si sono già presentati in passato?
2) Da quanto tempo assume farmaci per l'angina e quali farmaci assume? (solo l'Angizem?)
3) Quale terapia è stata fatta per la sindrome da reflusso gastrico? (immagino GERD e non NERD, che non mi risulta). Va tenuto presente che la GERD si associa spesso a fenomeni di orticaria.
3) E' stata studiata la funzione tiroidea e la eventuale presenza di anticorpi antitiroide?
4) Sono stati fatti test allergici specifici da contatto e se sì quali e con che risultato?

A parte queste e altre domande è poi necessario che la signora sia visitata da uno specialista e che, ove se ne riscontri la necessità, sia sottoposta ad indagini più approfondite.

Le consiglio quindi di rivolgersi personalmente ad un allergologo immunologo. La situazione è abbastanza complessa e merita una valutazione specialistica.

Mi ritenga comunque a sua disposizione e mi faccia sapere eventuali sviluppi.

Cordialità

Francesco Montella
[#2] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Oltre ai preziosi suggerimenti del Collega, consiglierei di verificare la presenza di anticorpi per EBV e CMV, spesso causa di squilibrio immunitario anche a guarigione clinica avvenuta. A presto.