Utente 134XXX
sono un uomo di 32 anni sposato con 3 figli ho cominciato a manifestare un forte mal di testa a seguito di un estrazione dentaria del molare sup dx avvenuta a giugno 2008durante la quale mi e' stato rotto l'osso del seno mascellare dx creando una continuita' tra cavo orale e seno.a dicembre 2008 sono stato ricoverato in ospedale dopo aver eseguito una tac cranio per una sinusite mascellare dx e frontale di probabile origine odontogena.nel reparto di otorino dopo aver visto che la sinusite non migliorava con terapie mediche(aereosol,spray,cortisone,antibiotici ,etc)hanno eseguito a gennaio 2009 una bonifica del seno mascellare(piu' deviazione del setto nasale che avevo gia da ragazzo)con tecnica F.E.S.S.(endoscopica).ad aprile 2009 dopo solo 4 mesi mi sono rioperato perche' nell'arco di tre mesi nonostante le terapie mediche post operatorie piu' i lavaggi nasali il mal di testa e' ricominciato piu violento ancora con emissione nuovamente di muco dal naso(con una tac che a marzo conferemava la stessa situazione di gennaio)il muco stava arrivando al cervello cosi con un nuovo intervento in anestesia totale di 5 ore mi hanno ripulito di muco (sempre con tecnica endoscopica)sia nel mascellare dx che nel frontale lasciandomi anche uno "stant"(un tubicino)interno che pescava nel frontale e fuoriusciva dalla narice dx per poter aiutare il drenaggio dal seno frontale che sono riuscito a tenere fino a giugno.ad agosto 2009 a seguito di altri violenti mal di testa ,ho rifatto la tac che e' risultata esattamente sovrapponibile a quella prima dell'intervanto di aprile.adesso so che mi dovro' rioperare perche' ho sempre mal di testa che non passa ne' con le terapie che mi hanno di volta in volta dato ne' con moment o tachipirina vari.chiedo un consulto per capire se qualcuno puo indicarmi la causa.per esempio dopo tante visite specialistiche un chirurgo maxillo facciale mi ha detto di operarmi con la tecnica di caldwell luk ripristinando nello stesso intervento il tetto osseo essendo una sinusite odontogena. io vorrei saperne di piu sulla tecnica e sulle conseguenze, se bonifica veramente il seno mascellare e se potro' avere un rigetto di osso nel tempo.preciso che le altre versioni specialistiche portano, una, verso la cura allergologica(avendo sin da ragazzo una rinite allergica a diversi inalanti)con vaccino ,e ,l'altra verso una nuova tecnica endoscopica con un dottore luminare nel campo che applicherebbe una tecnica cossidetta a freddo per non far formare delle cicatrici(dato che nel secondo intervento me ne hasnno lasciata una abbastanza grande quasi da coprirmi l'imbocco dell'ostio)e che ha asserito che ho una conformazione naturale dei canali nasali mascellare e frontale per cui tendono a chiudersi infatti lui ha asserito che anche a sinistra dove la tac e' buona perche e tutto libero i canali sono stretti.vorrei delucidazioni maggiori su cosa fare e sulla tecnica maxillo faccciale(potrei avere la faccia gonfia)ho un prericovero al 7/11.Grazie a tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
la Sua descrizione è piuttosto complessa, e non è possibile fornirLe un parere preciso senza conoscere bene la situazione e la documentazione clinica. Di certo il fatto che Lei riferisca una "...rinite allergica..." può giustificare parte delle problematiche.
Lei riferisce altri particolari ("...cicatrici(dato che nel secondo intervento me ne hasnno lasciata una abbastanza grande quasi da coprirmi l'imbocco dell'ostio)...una conformazione naturale dei canali nasali mascellare e frontale per cui tendono a chiudersi...anche a sinistra dove la tac e' buona perche e tutto libero i canali sono stretti...") che può giudicare soltanto il/i sanitario/i che La segue/ono, ed al quale/i Le suggerisco di richiedere gli ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per il suggerimento e aggiungo che dati gli ultimi eventi:mal di testa continuo ed aumentato,proprio oggi l'otorino che mi ha operato la seconda volta ha ritenuto opportuno farmi fare un day ospital per cercare di liberare l'imbocco del seno mascellare dato che nell'ultima visita ,di circa una settimana fa ,alla fibroscopia lui apprezzo' l'apertura del frontale e dell'etmoidale ma vedeva il mascellare chiuso.oggi ha fatto una ricalibrazione dell'ostio del mascellare e vuole rivedermi tra 10 giorni.anche lui ha cominciato a pensare che forse il ripristino delle condizioni pre estrazione con la tecnica di caldwell luk potrebbe essere la soluzione. a me restano comunque dei dubbi legati sia al fatto che vorrei sapere se durante l'operazione bonificano e aprono il foro del mascellare?se vanno comunque a formare un altro foro nel naso per favorire il passaggio di aria e muco?quali sono i postumi dopo l'impianto di osso?mi piacerebbe avere risposte da chirurghi che hanno affrontato casi simili.per quanto riguarda la rinite sicuramente dopo aver ripristinato il tutto mi faro' un vaccino.grazie mille.




















pre estrazione con la tecnica di cladwell luk potrbbeessere la soluzione. a me restano comunque dei dubbi legati sia al fatto che vorrei sapere se durante l'operazione bonificano e aprono il foro del mascellare?se vanno comunque a formare un altro foro nel naso per favorire il passaggio di aria e muco?quali sono i postumi dopo l'impianto di osso?mi piacerebbe avere risposte da chirurghi che hanno affrontato casi simili.per quanto riguarda la rinite sicuramente dopo aver ripristinato il tutto mi faro' un vaccino.grazie mille.
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
non potrei che ricopiare la risposta dataLe il 29-10-2009.
I Suoi dubbi possono essere chiariti soltanto dai sanitari che La seguono e conoscono il caso clinico.
Cordiali saluti