Utente 103XXX
Buon giorno,
mio suocero il 7 settembre scorso ha subito un intervento per inserire 3 bypass. Gli è stata presa la vena dalla gamba. La ferita sembra rimarginarsi bene.
In questi giorni però, ha iniziato ad avere dolore alla gamba operata, sensazione di calore e un rossore nella parte finale della gamba (poco sopra alla caviglia).
Il medico curante gli ha prescritto degli antibiotici (il valore del diabete però in questi giorni non è salito). Siccome la situazione non è migliorara, ieri ha fatto una visita dall'angiologo.
L'angiologo gli ha prescritto con urgenza un ecodoppler presumendo forse una flebite. Gli ha detto di stare completamente a riposo fino a quando non farà l'esame.
Inoltre, gli ha detto di chiamare immediatamente l'ospedale dove è stato operato e di contattare il cardiologo perchè intervenire sulla gamba già operata è difficile.
Cosa può voler dire? E' in grosso pericolo?
Scusi ma il dottore di ieri ci ha messo in agitazione. Cosa dobbiamo fare?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,innanzi tutto si tranquillizzi.
Se la ferita è guarita bene è una buona cosa;faccia tranquillamente il doppler di controllo,ma vedrà che si tratta molto probabilmente di una flebite,che con la giusta terapia antinfiammatoria guarirà senza problemi ne reliquati;il doppler viene fatto anche per vedere se si tratta di una tromboflebite,ovvero se in associazione all'infiammazione è presente una occlusione da parte di un trombo del circolo venoso profondo;ma anche in questo caso una terapia antitrombotica con anticoaugulante risolverà il problema senza necessità di intervenire in nessun modo in maniera invasiva sulla gamba.
A disposizione per ulteriori chiarimenti la saluto cordialmente
dr.Annoni
www.questionidicuore.com
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio molto per la risposta ed approffitto della sua gentilezza per chiederLe ancora una cosa.
Il dottore gli ha detto di stare a completo riposo fino a quando non fa l'ecodoppler.
Però abbiamo notato che nella giornata in cui ha camminato tanto, la notte non ha avuto nessun dolore; ieri che è stato fermo tutto il giorno durante la notte ha avuto dolore. Ha preso l'antinfiammatorio e il dolore sembra diminuire.
Cosa consiglia? Un completo riposo?
L'ecodoppler è previsto per lunedì.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,l'importante è la terapia antinfiammatoria,che è quella che risolve il problema;può deambulare senza esagerare naturalmente;il doppler è fondamentale per vedere se si tratta anche di trombosi,nel tal caso andrà associata terapia anticoaugulante.Mi tenga informato
Cordialmente
dr.Annoni
[#4] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Buon giorno,
mio suocero è andato a fare l'ecodoppler.
Gli hanno controllato l'inguine, dietro la coscia e dalla caviglia, dove ha il rossore, sono passati molto velocemente.
Il dottore gli ha detto che secondo lui non sono le vene perchè sembrerebbe tutto ok, ma un problema di cicatrizzazione della ferita.
Cosa può significare?
La ferita è pulita e asciutta e anche la crosticcina sta piano piano venendo via. In questi giorni, prendendo gli antinfiammatori, il dolore è diminuito ma un pò di fastidio c'è.
Cosa possiamo fare?
Grazie per la Sua gentilezza
[#5] dopo  
Dr. Andrea Annoni
28% attività
12% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,se il doppler è a posto,io continuerei ancora per qualche giorno con anti infiammatori e se non passa farei rivalutare la ferita al chirurgo che l'ha operata;purtroppo come puo immaginare essendo dietro uno schermo e non potendo valutare di persona la ferita e la gamba mi è difficile darle un aiuto concreto,anche perchè è proprio una questione di vedere direttamente come vanno le cose per poter decidere il dafarsi,per questo che se non passa le consiglio di reacarsi ad una visita ambulatoriale di controllo con col chirurgo
Cordialmente
dr.annoni