Utente 134XXX
Salve,

facendo una TAC del torace m.d.c.
mi è stato diagnosticato quanto segue:
ectasia dell'aorta toracica ascendente di 5 cm. in assenza di lembi di dissezione o alterazioni ateromasici parietali. Regolare origine e pevietà dei vasi epiaortici. Nella norma l'arco e il tratto discendente dell'aorta toracica. Non versamento pleurico, nè pericardico.
Da piu di un anno prendo dei farmaci per il controllo della pressione,
triatec da 2,5 mg e cardicor da 1,25 mg, mantenendo una pressione al di sotto di 120 - 80.
A seguito di questa diagnosi, desidererei sapere
se è necessaria l'operazione e qualora non lo fosse,
se posso continuare a fare esercizi fisici come la corsa, la cyclette, un po di pesi, ginnastica di gruppo, ect., attività fisica che fino ad oggi facevo senza accusare problemi.

grazie per la cortese risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
gentile utente, le consiglierei di eseguire un'ecocardio tra 6 mesi. Se il diametro è stabile (50 mm), ripeta un'altro eco dopo 1 anno. Se fosse aumentato, le consiglio una visita cardiochirurgica.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Luca Dainese
16% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2009
Gent.le utente,
dal suo scritto mi sembra di capire che non ha eseguito un ecocardiogramma recente. Le suggerisco quindi, oltre alla TAC già eseguita, di effettuare un ecocardiogramma per valutare oltre all'aorta ascendente, la valvola aortica. Se è confermato il dato di dilatazione aortica di 50 e la valvola aortica è normale, controllo ecocardiografico tra 6 mesi. Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Pasquale Scopelliti
20% attività
0% attualità
0% socialità
SERIATE (BG)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Aggiungo, a quanto già detto dai Colleghi, che il diametro di 50 mm dell'aorta ascendente ha diverso significato in caso di valvola aortica bicuspide, rispetto ad una valvola normale tricuspide.
Inoltre il grado di una eventuale insufficienza valvolare aortica può condizionare la condotta terapeutica.
E'importante valutare la stabilità nel tempo dei parametri.
Fondamentale è il controllo ottimale dei valori di pressione arteriosa sistemica.
[#4] dopo  
Dr. Antonio Scafuri
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
dai dati anagrafici consiglierei per mia esperienza ,trattamento chirurgico solo se presente una bicuspidia valvolare anche in assenza di insufficienza, sconsigliata l'attività ginnica isometrica (pesi e simili).In assenza di bicuspidia valvola re eseguire TC torace con mdc ogni anno e costante controllo pressorio .
prof.antonio scafuri cardiochirurgia Università Tor vergata Roma