Utente 132XXX
Buongiorno a tutti,

in questi giorni in cui l'influenza A fa tanto parlare di se sentiamo dire (quasi sempre) che nei casi di decessi i pazienti erano già affetti da altre patologie pregresse. La mia domanda è la seguente: quali sono le patologie croniche/pregresse e i problemi di vari di salute che "uniti" all'influenza A potrebbero risultare fatali per una persona?

Vi ringrazio per la disponibilità.
Cordiali saluti.

Guido
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

le riporto le raccomandazioni ministeriali:

Categorie a rischio:
le donne al 2° e 3° trimestre di gravidanza
le persone di età compresa tra 6 mesi e 17 anni affette dalle patologie riportate nell’ Ordinanza dell’11 settembre 2009 (art. 1, comma 2) e i bambini tra 6 e 24 mesi nati pretermine
gli adulti con meno di 65 anni affetti dalle patologie riportate nell’Ordinanza dell’11 settembre 2009 (art. 1, comma 2).

In particolare sono considerate persone a rischio quelle affette da almeno una delle seguenti patologie:
malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, inclusa asma, displasia broncopolmonare, fibrosi cistica e BPCO;
malattie dell’apparato cardiocircolatorio, comprese le cardiopatie congenite ed acquisite;
diabete mellito e altre malattie metaboliche;
malattie renali con insufficienza renale; malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie;
neoplasie;
gravi epatopatie e cirrosi epatica;
malattie congenite ed acquisite che comportino carente produzione di anticorpi; immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV;
malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale;
patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie, ad esempio malattie neuromuscolari;
obesità con Indice di massa corporea (BMI)>30 e gravi patologie concomitanti;
condizione di familiare o di contatto stretto di soggetti ad alto rischio che, per controindicazioni temporanee o permanenti, non possono essere vaccinati.

vaccinazione antifluenzale
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=112571
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=112574
http://www.fermailvirus.it/

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la dettagliata risposta.
Vorrei anche chiederle un'altra cosa. Io soffro di faringo-laringite cronica e tiroidite cronica. Pensa che dovrei anche io vaccinarmi?

Grazie per la disponibilità, buona serata

Guido
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
E' una decisione che deve prendere consultandosi con il suo medico curante, che ha una visione completa della sua situazione clinica.
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio ancora per la cortese risposta, ho parlato col mio medico e secondo lui non è necessario che io faccia il vaccino.

Vorrei comunque porle altre 2 domande:
1) una volta presa l'influenza a la persona ne rimane immune per sempre o potrebbe nuovamente prenderla;
2) il vaccino permettere di essere protetti verso il virus h1n1 per sempre o solo per un determinato periodo di tempo?

Grazie tante paer la Sua cortese disponibilità

Buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
La vaccinazione antinfluenzale non dà una immunità permanente.