Utente 135XXX
Egregi dottori vi ringrazio anticipatamente del servizio svolto e vi voglio sottoporre il mio problema:
circa 8 mesi fa dopo un rapporto non protetto ho cominciato ad avere macchie rosse sul glande con prurito,(sintomi che io avevo sottovalutato), ma dopo un mese mi sono rivolto al mio medico di base che mi ha prescritto una cura contro la candida. (canesten piu' altri antibiotici per una settimana).
Il problema sembrava risolto ma a distanza di 2 mesi senza aver avuto nessun rapporto si sono ripresentate queste macchie rosse con prurito.
Mi sono rivolto da un dermatologo che tramite vetrino mi ha riscontrato una balanopostite recidivante da candida consigliandomi delle pastiglie di sopranox 100 mg 2 dopo colazione 2 dopo cena per 4 gioni, poi 2 alla settimana per 3 mesi e di applicare localmente per 10 giorni della pevisione latte.
Sono al primo mese della cura e queste macchie non sono ancora scomparse avendo sempre queste chiazze rosse sia sul glande che sul prepuzio e un prurito fastidioso.
Vi chiedo se la cura e' giusta o devo fare altri esami?

Altro problema che non so se e' correlato o no: ho incontrato una ragazza con cui ho provato ad avere un rapporto protetto ma ho grossi problemi nell'erezione, non riesco a mantenere un'erezione sufficente per il rapporto, puo' essere collegato alla cura per la balanopostite recidivante?
Premetto che non fumo,non bevo e non ho mai avuto problemi nell'erezione esami del sangue appena fatti senza particolari problemi.

Grazie




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,per la balanopostite credo che,avendo eseguito un tampone balanico,la terapia giusta la possa
prescrivere solo uno specialista reale e non virtuale. Quanto al disagio sessuale,non esiste una correlazione diretta tra i due stati clinici né con le relative terapie.Consulti un andrologo se il problema sessuale (e non solo) dovesse persistere.Cordialità.