Utente 135XXX
Buonasera, sono un ragazzo di 26 anni, alto 178cm e peso 92kg circa. Ho un problema che mi fa letteralmente impazzire e che non si riesce a capire cosa sia. Da due anni convivo con dei pomfi pruriginosi presenti su cute, collo, schiena, braccia, spalle, alle volte mi escono sulle mani, sulla fronte, sul collo del piede e sul petto e sul pube. Sono sempre presenti, sia quando prudono sia quando stanno buoni ci sono sempre. Se li schiaccio esce sangue misto a liquido e sembra tipo olio, siccome prudono mi gratto e si rompono quindi viene un buchetto e si forma una crosta ma il pomfo rimane e prude ancora, quando si sgonfia e viene via anche la crosta rimane una macchia bianca che però non va via; fino a qualche mese fa erano grossi come morsicate di zanzara mentre adesso si sono rimpiccioliti ma è aumentato il numero...qualche giorno fa ne ho contati 13 solo nella schiena! Questi pomfi si gonfiano e prudono quando mi siedo, quando entro in casa, quando accendo la luce del lampadario per più di dieci minuti, quando ho la lampada alogena puntata verso di me, quando sono al computer, dopo mangiato, quando mi viene lo stimolo per andare di corpo o quando passo dall'esterno all'interno. Quando sono fuori all'aria, quando faccio palestra, quando bevo alcoolici e quando sono in movimento si sgonfiano. Ho fatto tutti gli esami possibili e risulta solo un allergia agli acari della polvere il cui risultato è ++, gli altri valori sono tutti negativi. Potete darmi una mano? Il mio medico di famiglia mi ha detto che lui non sa più cosa fare e quindi non può essermi d'aiuto, stessa cosa in dermatologia all'ospedale. Addirittura una allegologa mi ha detto che sono stressato e che devo farmi visitare da uno psicologo perchè questi pomfi sono il segno dello stress. Mia madre ha una granulomatosi di wegener e soffre di vasculite. Io non so più cosa fare, sono sempre sotto prurito e non riesco a fare la vita normale, non riesco a studiare, non riesco a fare niente perchè ad ogni attività devo impegnarmi a sopportare il prurito. Aiutatemi per favore....
[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,
dal tuo racconto appare possibile una diagnosi di orticaria fisica cronica oppure di orticaria-vasculite.
Forse dal bagaglio diagnostico è mancata una BIOPSIA CUTANEA, cioè un piccolo prelievo di cute lesa per valutazione istogica e per immunofluorescenza diretta (che è una tecnica per scoprire se ci sono autoanticospi che causano un danno ai tuoi tessuti).
Riparlane con i Colleghi di Parma.
Saluti ed auguri.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Buonasera dott. Pallanti, la ringrazio per la risposta. Effettivamente manca quell'esame perchè, quando arrivo dal medico, improvvisamente scompaiono i pomfi (o meglosi riducono al punto da non poter effettuare la biopsia) però manca anch l'esame per la vasculite (della quale soffre mia mamma e che non so se si può passare da madre a figlio). La cosa stra è appunto che io parto da casa con un totle di pomfi da star male e arrivo dal medico dopo mezz'ora e non sono più grossi ma minuscoli anche se prudono moltissimo....sembra che sappiano che devo andare dal medico! E' una cosa talmente assurda da non crederci.... Ho persino paura che sia il cervello che ha stimoli distorti...