Utente 836XXX
Buongiorno, sono una donna di 44 anni con una "storia metabolica" un po' particolare:
1) Morbo di Cushing dai 22 ai 33 anni (risolto con asportazione di adenoma ACTH-secernente nel 98).
2) Morbo di Basedow nel 99, virato in ipotiroidismo dopo 8 mesi;
3) Recidiva di M. di Basedow nel 2003;
4) Terapia radiometabolica nel 2004 (ora assumo Eutirox 125).

I miei capelli sono stati sempre molto grossi (quasi ispidi) e folti, poi dopo il Cushing sono diventati più sottili (francamente più belli di prima).
Quando poi ho avuto problemi con la tiroide ho iniziato ad avere i primi capelli bianchi, tanti e tutti insieme; anche la struttura del capello è peggiorata, sono molto sfibrati e "molli", anche se questo fatto lo attribuisco alle tinture.
Da un anno a questa parte "mi sembra" che si siano anche diradati, allora mi sono rivolta ad un dermatologo, che ha diagnosticato "alopecia androgenetica";
mi ha consigliato delle fiale, Nutrifol, sulla cui efficacia nutro qualche dubbio e mi ha anche ventilato l'ipotesi di "iniezioni di placenta sotto cute", da lui già sperimentate con successo.
Il primo dubbio è il seguente: si può ipotizzare l'alopecia androgenetica anche se la crescita di peli dirada ogni anno di più? Non può essere dovuta ad altre cause, che so carenze alimentari o altro?

In secondo luogo: esistono delle terapie veramente efficaci, tenendo presente che i capelli sono ancora "tanti" (e tra l'altro in lunghezza mi crescono molto velocemente)?
Ancora: io lavo i capelli tutti i giorni, non riesco a farne a meno, perchè sento molto gli odori e i capelli puzzano se non si lavano (come il resto del corpo): è sbagliato? E' meglio asciugarli all'aria o col fon?

Infine vorrei chiedere, ma non so se è possibile in questo spazio, l'indicazione di una struttura/un professionista serio cui rivolgermi.
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,
le patologie endocrino-metaboliche di cui hai sofferto hanno certamente lasciato un segno anche sulla struttura e sulla funzione dei tuoi follicoli piliferi per cui il fusto dei capelli ne ha evidentemente risentito.
Come puoi ben immaginare non potrà essere facile analizzare il tuo caso senza una valutazione diretta della situazione.
Per rispondere ai tuoi quesiti posso dirti che l'alopecia androgenetica potrebbe essere una diagnosi possibile, ma non la sola da prendere in considerazione. I capelli li puoi lavare anche tutti i giorni ma in questo caso utilizzza uno shampoo di buona qualità, per lavaggi frequenti.
Il Centro dermo-tricologico più importante della mia regione è quello di Bologna presso la Clinica Dermatologica del S.Orsola, Via Massarenti 1, diretto dalla Prof.ssa Tosti).
Altri Colleghi ti potranno fornire altri indirizzi magari più vicini alla tua residenza.
In ogni caso evita centri tricologici fantomatici e non gestiti da specialisti Dermatologi.
Saluti ed auguri-
[#2] dopo  
Utente 836XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille, dottor Pallanti. Intanto già mi conforta il fatto che posso continuare a lavarmi i capelli tutti i giorni (e non si preoccupi, ho sempre usato prodotti delicati).
Credo che voi medici possiate vedere il mio profilo completo e quindi sapere a quale area geografica appartengo (purtroppo non Bologna, seppure non sia poi così lontana).
Spero che altri colleghi possano indicarmi un centro specializzato più vicino.
Cordiali saluti e buona domenica.