Utente 194XXX
Buongiorno a tutti....dopo tutti gli accertamenti possibili per valutare la gravità delle solite extrasistoli...il mio cuoricino è risultato sanissimo....anzi è un peccato che non faccia sport perche in fase di sforzo a 200 watt dopo 6 minuti il mio battito non superava i 140 bat/min...questo lo ha detto il medico ... io nn so proprio che significa...vabbè...cio che importa è che il cuore sia apposto...e ora nonostante le extrasistole mi vengano sempre e comunque...non mi preoccupo piu e nn facendoci caso vivo tranquillo ugualmente...ma arriviamo al dunque:è da circa 1 anno e mezzo che assumo regolarmente ogni mattina 25 mg di atenololo, che effettivamente da subito mi ha dato dei ottimi risultati,e che il medico dice di continuare a prendere perchè mi fa solo bene .... (vista anche la mia forte emotività...)...ok a me va anche bene ma vorrei sapere altri pareri a riguardo e se a lungo posso avere effetti indesiserati o collaterali o creare dipendenza...anche verso gli altri organi del corpo...vorrei smettere di assumerlo ... ma nn so proprio quali possano essere le conseguenze ....
grazie in anticipo
Mauri

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Marco Marilungo
24% attività
0% attualità
8% socialità
APRILIA (LT)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2002
Salve Mauri.
Spesso, ma a volte non per questo, le extrasistoli sono l'espressione di un disagio. A volte di una cattiva digestione, di un non corretto funzionamento della tiroide, di problemi alla colecisti, e quant'altro.
Lei afferma di essere emotivo.
Certo che l'Atenololo "placa" i sintomi, ma se facesse qualcosa di più? Ovvero andare a cercare la causa dei sintomi?
Dipendenza dall'atenololo? In alcuni casi provoca impotenza (ma Lei ha 30 anni...), ed alcuni problemi all'apparato respiratorio, e Lei non li menziona.
Talvolta i Beta Bloccanti accentuano un umore un po' melanconico.
In realtà, cosa sta chiedendo?
Sono qui in attesa di un colloquio.

MARCO MARILUNGO
[#2] dopo  
Utente 194XXX

Iscritto dal 2004
...secondo Lei davvero extrasistole e fibrillazione atriale (ultima novità del mio cuore "sano") possono essere causate da un disagio psicologico???effettivamente qualcosa in me non va...c'è una sorta di "insoddisfazione" di fondo che mi accompagna giornalmente...ma non riesco a capire...a volte sento che qualcosa dentro me vuole esplodere...una fortissima emozione che mi porta anche a lacrimare...ma non riesco proprio a capire...provo col pianoforte...con la chitarra...provo andando a correre ...ma niente...è piu forte di me...mi sono quasi rassegnato a dover convivere con extrasistole e ogni tanto recarmi al pronto soccorso a farmi iniettare una dose di flecainide o propafenone...e magari la soluzione è dietro l'angolo...cosa posso fare???