Utente 999XXX
Egregi dottori, vi ho scritto nel febbraio di quest'anno, per un problema di iposensibilità del glande dopo la circoncisione. Il mio urologo mi aveva rassicurato che nel tempo avre recuperato un po' della sensibilità perduta, ma ciò non è avvenuto e il piacere che provo nel rapporto è notevolmente diminuito. Inoltre da un paio di mesi sto avvertendo al momento dell'erezione un lieve doloro alla fine del glande, nel punto in cui ci sono i punti della circoncisione, questo dolore amenta al momento della penetrazione anche perchè la patner non ha la lubtifiocazione di un tempo e quanche volta devo interrompere il rapporto. Vorrei un vostro parere se è possibile e opportuno intervenire per migliorare la situazione. Grazie anticipatamente per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
un modesto calo di sensibilità del glande è da mettere in conto dopo circoncisonre, se elevato come dice lei è da mettere in conto altri fattori: quali appunto la mancata o scarsa lubrificazione della partner, e la penetrazione in assenza di adeguiata klubrificazione da dolore per solito. pertanto affronterei il problema da un punto di sta ginecologica e se persiste il problema contatti pure ilo suo urologo di rifereimento.
[#2] dopo  
Utente 999XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta e il consiglio che certamente seguirò.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#4] dopo  
Utente 999XXX

Iscritto dal 2009
Dr. Cavallini, ho passato una visita urologica e andrologica. Per quanto riguarda la iposensibilità non c'è niente da fare, è la conseguenza della circoncisione. Nel frattempo però il dolore all'erezione e durante il rapporto è aumentato, il mio urologo mi ha prescritto una pomata anestetica da applicare un po' prima del rapporto. Questo fatto psicologicamente mi disturba e poi non si risolve il problema. Cosa devo fare? Può la circoncisione aver provocato un trauma che poi si è traformato in dolore? Tanti anni fa ho avuto una prostatite asintomatica ormai calcificata, può di nuovo essere questa a causarmi il dolore?
Grazie per l'attenzione e la risposta. (La lubrificazione della patner è nei limiti della norma).
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signbore,
di qua non posso contraddire chi l' ha visitata in diretta, una occiata alla proata ed un ecodoppler basale e dinamnico del pene potreebbero essere indicata. Chioeda al collega.
[#6] dopo  
Utente 999XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta e i consigli.
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole