Utente 135XXX
Buongiorno.
Vorrei sottoporvi il mio caso, dato che comincia a crearmi molti problemi.
Sono stato fidanzato per 10 anni.Un rapporto ottimo, anche in ambito sessuale.
Non ho mai avuto problemi di nessun tipo..anzi,tutto il contrario.Mi eccitavo in qualsiasi occasione,e in qualsiasi momento della giornata.A volte bastava solo un contatto, con una ragazza che mi piaceva per avere una forte erezione, insomma, nessun problema.
Tutto è cambiato quando, il rapporto con la mia ragazza,comincio a rompersi.
Man mano che passava il tempo,si creava sempre più freddezza.Anche i rapporti sessuali cambiarono.Lo facevamo sempre di fianco con lei di spalle.Si eccitava, ma non un gemito, niente.La cosa mi provocava molta insodisfazione.Poi,il lavoro che facevo non mi piaceva per nulla.Ero sempre nervoso, arrabiato,al punto da sfiorare il pianto. Non ero affatto felice.Poi dopo un pò di tempo ,durante un rapporto, sempre nella solita posizione, mi accorsi che qualcosa non andava..avevo il pene in erezione, ma non la solita erezione di sempre, sentivo cone se fosse meno duro.Li per li non ci feci caso, e imputai la cosa alla stanchezza, o allo stress.Rimane il fatto che da quella, volta,pur mantendo una valida erezione, era chiaro che non avevo più la potenza di prima.Le cose peggiorarono quando chiusi il rapporto definitivamente.Ero solo..senza amici, senza una ragazza, sempre con il solito lavoro insoddisfacente.
Ho cominciato a trascurarmi, non mi importava più di tanto "apparire".Ero abbastanza depresso.Man mano che passavano i mesi, mi resi conto di non avere più nessuno stimolo sessuale.Ora sono passati quasi due anni, e la situazione non è cambiata.Ho avuto nel frattempo, due ragazze,ma con nessuna ho concluso nulla,appunto perche non avendo eccitazione,non avevo erezione.La cosa strana, invece,è che quando mi masturbo,è tutto regolare,una buonissima erezione,anche se la mancanza di eccitazione,fa si che basta,che mi distragga un attimo,per perderla.
Erezioni mattutine,a volte si,a volte no,e cmq,sempre non soddisfacenti.
Da poco ho conosciuto una ragazza,con molto appettito sessuale.La prima volta, di sera,sono riuscito per il rotto della cuffia a penetrarla,e a farla venire, prima di perdere l'erezione che era cmq, non totale.La mattina dopo..niente da fare.Nonostante i suoi sforzi,non sentivo nulla,tranne ansia e disagio,e non ho avuto il minimo accenno di erezione.Praticamente il mio primo insuccesso.
Di contro,in questi giorni, Ho notato un miglioramento,sulla potenza di uscita dello sperma,quando mi masturbo.
Sono andato dal medico, e ho fatto l'impegnativa per una visita andrologica, e mi ha prescritto il cialis da 20mg. Ma non avendo desiderio..funziona?
Ho 37 anni..fumo al'incirca 20 sigarette al giorno, non ho mai bevuto, e non faccio vita sedentaria.Mangio in modo abbastanza regolare.

Non vorrei fare delle cure a vita.Spero propio che ci sia una soluzione definitiva.
Vi ringrazio per qualsiasi opinione o consiglio vogliate darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,é chiaro che il Suo stato depressivo riconosce una genesi nella insoddisfazione nei rapporti di relazione (lavoro,partner pregressa),mentre verso se stesso ancora resite una certa autostima che si identifica nella normalità della masturbazione e...nel desiderio di riprendersi un benessere perduto.Da andrologo,però,non posso condividere l'atteggiamento "permissivo" verso il fumo e quello di "condanna" verso il tadalafil che,addirittura,ipotizza dover assumere per tutta la vita....La mancanza di una partner fissa e convivente,in tale quadro,favorisce il desiderio ipoattivo,nonché l'ansia da prestazione.La scomparsa delle erezioni mattutine non riveste,nel Suo caso,alcun interese clinico-diagnostico.Si rivolga con fiducia e spirito collaborativo,ad un esperto andrologo in grado di porre una rigorosa diagnosi tale da costituire un trampolini di lancio per un futuro basato non su sensazioni e paure ma su certezze.Non sottovaluterei,in seconda istanza,una consulenza psicosessuologica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la velocissima risposta dottore. Per qunato riguarda le sigarette, sto cercando di smettere, e ho calato notevolmente l'uso, anche perche mi è stato sconsigliato di smettere all'improvviso, ma devo fare una cosa graduale. Per la questione tadafil, una certa preoccupazione ce l'ho. Mi fa rabbia pensare, che fino a due anni prima, non avevo nessun problema. Raggiungevo l'erezione anche solo con il pensiero, e in modo prorpio facile. Adesso Invece, devo per forza masturbarmi se voglio avere l'erezione. Ho una sensazione strana..non so..per fare un esempio figurato..sento il desiderio che sale, dal basso fino allo stomaco, poi si blocca, e sento come una forza che me lo respinge giù, non riesce ad entrarmi nel cuore e nella testa. Non ho accelerazione cardiaca, voglia, e tutto il resto. Cmq, il senso di svogliatezza e stanchezza , permane per tutta la giornata. Mah..non so che pensare.
Con questa ragazza, mi sento molto per telefono,e a volte, anche non accorgendomi, solo a parlarle,ho l'erezione..non totale, ma cmq buona. Il 40% delle mie giornate, le passo con il pene quasi in semierezione. Come se dovesse esplodere ma qualcosa glielo impedisce. E' frustrante.
Ora con questa ragazza, ci siamo presi tutto questo weekend, in un posto tranquillo, e vediamo che succede. Per sicurezza una pasticchina di cialis me la porto, sperando che abbia effetto. Magari riesce a farmi acquistare un pò di fiducia. L'andrologo con cui ho appuntamento non lo conosco, trattasi cmq, di struttura pubblica ospedaliera. In effetti preferirei un andrologo privato. Potete darmi qualche nome, di un buon andrologo e magari anche uno psicosessuologo, nelle zone di Roma?. Vorrei risolvere il problema, in modo definitivo, senza perdere molto tempo, dato che l'appuntamento mi è stato fissato per gennaio prossimo, e con persone fidate.
Grazie di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...fa bene ad andare al we "armato",ricordando,però,che il protagonista é Lei e non la pillola.Quanto alle sigarette,il collega deve essere un fumatore...Comunque razionalizzare penalizza la spontaneità della funzione.
Dopo il we,in ogni caso,positivo o meno,contatti un andrologo che potrà agevolmente trovare anche tra i referenti di questo Forum.Cordialità.