Utente 135XXX
salve ho 25 anni e a 18 anni mi e stato trovato un prolasso della mitrale..puntalmente ogni anno vado a fare controlli senza fortunamente nessun esito negativo.Ho fatto anche il controllo per monitorare il battino cardiaco per 24 ore con nessun problema.Idem per le radiografie al torace,e controllo sangue,e oltretutto anche elletrocardiogramma non ha trovato fortuntamente niente.Da premettere che,(E una cosa genetica famigliare perche anche i miei zii sono tutti alti e magri.)Alcuni giorni fa ho rifatto Ecocolordoppler,confermando questi dati:

mitrale:prolasso di lieve entità
aorta:lembi valvolari normali
atrio sinistro:di normali dimensioni
ventricolo sinistro:cavità di normali dimensioni;normocontrattile.
Cuore Destro:ventricolo destro di normali dimensioni,atrio destro di normali dimensioni.
Pericardio:Non segni di versamento pericardico.
Doppler:Rigurgito mitralico minimo.


Diametro telediastolico del ventricolo sinistro mm46
Diametro telediastolico indicizzato: 23.96 mm/m2
Spessore del setto interventricolare: mm 11
Diametro dellla radice aortica: mm 36
Diametro dell'arco aortico: mm 25

Note: F.E. : >60%

Conclusioni:Prolasso lieve della mitrale.


volevo chiedervi,il medico per il problema del prolasso mi ha consigliato di assumere

LOSAZID 12,5 1/2 g


ogni 12 ore,e devo controllare la pressione ogni volta per vedere se abbasa.
Volevo sapere se posso evitare di assumere questo farmaco,in quanto,vorrei evitare di assumere farmaci,e se posso effetuare un tipo di attivita fisica per eliminare il pectus excavatum.Capita di sentire ogni tanto un po di affano e dovuto al prolasso?
grazie mille davvero
vorrei chiarirmi le idee
cordiali saluti
luigi

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile Sig.Luigi,
la terapia farmacologica prescritta è per gli stati ipertensivi e non certo per il prolasso mitralico, che essendo anomalia congenita non è trattabile farmacologicamente, su altri dubbi le consiglio di interpellare direttamente il collega che la segue.
Saluti