Utente 850XXX
Salve sono un ragazzo di 26 anni, non fumatore.
Un po' di tempo fa ho fatto una cura per conto dell'otorino con deltacortene (per 5 giorni) e Clenil A aerosol di 20 giorni.
Dopo circa 10 giorni però, ho avuto un calo di difese immunitarie ed una sorta di arrossamento fuoco in bocca.
Smisi con la cura perché il medico mi disse che dovevo continuare prendendo degli antibiotici.
A me sinceramente non mi è andava di prendere gli antibiotici, perché quand'ero piccolo avevo avuto una specie di eruzione cutanea con gli antibiotici e quindi non ne ho mai più presi, mi sono sempre curato con l'omeopatia.
Già il deltacortene ed il Clenil A è stata un po' lo strappo alla regola, ma ero stanco di non riuscire a risolvere alcuni problemi.

Mi chiedevo, siccome il Clenil A può anche dare luogo a candidosi, non è che quell'arrossamento era candida e doveva essere curato?
Io l'ho detto al mio medico dell'arrosamento, irritamento, ma lui mi disse che prendendo cose a base di cortisone era impossibile.
Ora, quando smisi col clenil l'arrosamento mi sparì, rimase però una certa irritazione...ho sempre come l'impressione di aver la bocca leggermente irritata sotto la lingua (tra l'altro sotto la lingua ho come dei filettini che si sono lievemente ingrossati, non so se sono papille o cosa), alle gengive ed i lati del palato, come se c'avessi una lieve stomatite, ma senza macchie, placce o cose visibili.
Tra l'altro mi dà fastidio mangiare cose zuccherate o al pomodoro e anche bere alcool.
Il fumo di sigaretta non lo sopporto più, non che fumassi, ma non riesco proprio a star vicino a chi fuma.

Mi chiedevo...è possibile che abbia una lieve candidosi orale non curata?
O potrebbe essere solo un problema di PH?

La domanda mi sorge spontanea, anche per il fatto che da un po' di mesi a questa parte sto avendo vaghi problemi di stomaco ed intestinali, mi chiedevo se questi problemi potessero essere riconducibili ad una candidodsi, oppure mi stia preoccupando per niente!!

Lo so che è stupido chiederlo qua, ma ho già chiesto al mio medico e mi dice che non ho niente, sono andato da un otorino a far controllare la bocca e mi ha detto che in bocca non vede nulla di strano...io però questi fastidi ce li ho ed è da quasi un anno che vado avanti.

Col tampone linguale o faringeo, c'è la possibilità di confermare un'eventuale diagnosi di candida?

Distinti Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
16% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
L'uso di cortisonici per via inalatoria può comportare l'insorgenza di candidosi,da cui deriva la necessità di sciacquare bene la bocca dopo le inalazioni,nel suo caso senza una visita non posso esprimermi ma le posso dire che è probabile l'insorgenza di una candidosi;parli comn il suo medico sulla possibilità di utilizzare antimicotici per uso topico