Utente 366XXX
Scrivo poichè sono un po' disillusa o mi sto disilludento per la strada che sto tentando da 6 mesi a questa parte. Visti i numerosi problemi che ho, mi sono recata da un omeopata unicista molto conosciuto e, a esperienza altrui, molto bravo e veramente risolutivo. In me quando ci andai avevo molta ansia/speranza e anche paura di non riuscire nuovamente a risolvere... Ma quando gli parlai uscii dallo studio molto positiva e iniziai la cura. Essa consiste nel veratrum album 35k (a parte la prima sera una monodose) ... A distanza di 6 mesi devo dire ahimè che a parte un leggerissimo miglioramento generale il primo mese (sinceramente non so se più frutto di voglia di farcela che altro) ora devo ammettere che non sto affatto bene... Direi peggiorata, in tutti i sintomi e questo risultato mi sta portando a nuova frustrazione e anche un po' di risentimento. Questo il mio omeopata lo sa, e ci siamo visti 3 volte, la cura sempre la stessa con l'aggiunta di sepia 200k ogni 20 gg .
Mi ha anche avvistata che avrei potuto avere sfoghi cutanei ma nulla di tutto ciò ( a parte 2 episodi di lingua e palato spellati prima del flusso mestruale - mi successe anche fuori dalla cura)
Quando vedo le persone che sono state in cura da lui con ottimi risultati e mi chiedono come sto, per non deludere anche loro, dico meglio, ma non è così ...
Forse nel mio caso ci vuole più tempo, so che non c'è un tempo standard per vedere se un rimedio funzioni... ma a 6 mesi mi sarei aspettata qualcosa di più . Inoltre non tanto i medicinali quanto la visita sono una spesa sostanziosa per le mie possibilità e questo è un altro ostacolo ...
Il medico cui parlo è competente .. infatti mi chiedo se sia io che gli abbia detto le cose in modo sbagliato ..
Cosa mi consigliate? Di continuare sia nello sperare che nella cura?
E' possibile peggiorare a distanza di 6 mesi?
Mi piacerebbe poter portare una testimonianza positiva a favore dell'omeopatia...
Grazie se vorrete e potrete darmi una vostra opinione.
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente, il problema quando non si hanno risultati con l'omeopatia è difficilmente a causa della terapia ma piuttosto del terapeuta. Il medico a cui si è rivolta sara anche bravo ma su di lei non è riuscito a trovare il rimedio giusto, questa è la realtà. Tenga a mente che spesso non è facile individuare la cura giusta soprattutto se si pratica l'omeopatia unicista. Il consiglio che le do è di non farsi prendere dallo sconforto e di far presente al suo omeopata della scarsità dei progressi. Lo chiami e dica a lui quello che ha scritto a noi, sono sicuro che sarà pronto a rivedere il caso. Quando si da il rimedio giusto i risultati sono molto rapidi e il paziente se ne accorge subito, non ci vogliono affatto mesi.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2007
Grazie!!!
Devo essere sincera, da un lato mi rincuora... dall altro mi spiace assai la realtà dei fatti come tale sembra...
Nelle 2 volte successive in cui ci siamo visti ho detto molto civilmente al medico che non avevo risultati... ma lui si è dimostrato risoluto e mi ha detto di proseguire... Ora a dire il vero l'ho chiamato proprio ieri per dirgli che continuo a star male e in più (non so se abbia a che fare o meno) ho avuto un episodio abbastanza snervante di (credo poichè non sono ancora stata da nessun medico - anzi ho appostato un post proprio qui in oculistica) emicrania oftalmica con aura... E lui mi ha detto di prendere una monodose di sepia e continuare la cura...
Conosco 4 persone che si sono recate dal medico in questione e sono entusiaste dei risultati...

Bhè, grazie... almeno troverò il coraggio di dirgli tutto questo (anche se ho già cercato di farlo) e spendere altri (tanti) soldi inutilmente visto che anche questo rappresenta un problema nella gestione famigliare e matrimoniale . . .

Ritorniamo al punto di partenza... forse devo proprio affrontare la strada della psicoterapia...

Scusi il disturbo e buona serata.
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
il suo medico deve cambiarle cura e lei deve essere decisa a far valere le sue ragioni, altrimenti cambi medico. Se un rimedio non ha dato risultati non ha alcun senso continuare ad insistere con questo per mesi e mesi.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, le farò sapere...
Anzi le chiedo una cosa se potesse darmene informazioni altrimenti pazienza, abito nella provincia di cuneo: sa consigliarmi qualche medico omeopata?
Grazie comunque
[#5] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Mi spiace non conosco nessuno dalle sue parti.
Saluti