Utente 172XXX
Salve, circa 10-12 anni fa mi e' stato riscontrato varicocele sx di I° grado che non mi ha mai dato molti fastidi. Da 2 settimane pero', facendo pulizia intima, mi e' capitato di sentire come un a piccola pallina abbastanza dura e (sembrerebbe) perfettamente rotonda nella parte alta e centrale del testicolo sinistro. Al primo momento di puro TERRORE, che a momenti mi faceva svenire (mi si era annebbiata la vista ed avevo la netta sensazione che sarei svenuto...ma ho resistito...) e' seguito poi quasi subito il momento di "ragionamento"... ho provato a rifare la palpazione quando i testicoli erano completamente rilassati ed io ero in piedi anziche' seduto... la "massa" risultava molto piu' piccola e non sembra piu' cosi' attaccata al testicolo come mi era sembrata al primo momento e quando provo a prrenderla tra due dita, sembra sfuggire... ma non so se sia realmente cosi', o se e' solo una mia sensazione. Ho poi provato a sollevare il testicolo verso l'alto per vedere se la massa l'avesse seguito... ed in effetti si, ma (all'apparenza) sembrava essersi spostata verso destra ed ovviamente risultava molto piu' evidente e sembrava formare una specie di "bernoccolo" sull testicolo... facendomi ripiombare nei dubbi. Mi e' poi sovvenuto che un paio di anni fa scoprii ancora qualcosa del genere nella stessa zona, chiesi allora a mio padre che soffriva anche lui di varicocele, ed anche lui mi disse di avere la stessa cosa da anni e che probabilmente era legata al varicocele di cui anche lui soffriva. Purtroppo mio padre non c'e' piu' da circa 1 anno a causa di un infarto, ed ora non so con certezza se questa cosa che ho scoperto (o "riscoperto") sia la stessa di 2 anni fa o no.... anche se comunque altre anomalie in zona non ce ne sono e quindi presumo sia riconducibile proprio al varicocele. Ogni tanto, da quando ho sentito 2 settimane fa questa massa, ho un lieve fastidio all'interno coscia sinistro che pero' in un paio di minuti mi passa.C 'e' da dire che negli ultimi mesi sono stato spesso dal mio medico di base, perche' dopo la morte di mio padrre ho cominciato a soffrire di Ansia, colon irritabile e di ipertensione arteriosa per la quale sto eseguendo una cura che e' molto efficace. Comunque, 5-6 mesi fa, durante una visita dal mio medico, mi sono fatto controllare anche i testicoli, perche' avevo un lieve fastidio all'interno coscia sinistro, proprio come mi succede ora e lui ha detto che i testicoli erano entrambi ok, ed avevo solo il solito varicocele e che era quello che provocava i lievi sintomi che sentivo. Ora, visto che io non sono in grado di riconoscerre un varicocele alla palpazione e visto che ultimamente sono stato troppe volte dal mio medico di base, che l'ultima volta, ridendo e scherzando mi ha dato dell'ipocondriaco... volevo chiedere a voi se la descrizione (mi rendo conto piuttosto sommaria e fatta da un inesperto) che vi ho fatto, possa adattarsi a quella di una vena deformata dal varicocele, o se devo preoccuparmi di avere qualcosa ai cui non oso nemmeno pensare... anche se, dopo 2 settimane, presumo che il testicolo si sarebbe gia' dovuto gonfiare e la massa crescere e prendere una forma piu' irregolare se fosse cio' che temo, vero? Senza contare, che poteva essere benissimo li da piu' di 2 settimane...addirittura anni, se fosse realmente la stessa massa che ho sentito la volta precedente e riconducibile al varicocele...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente nel dubbio è sempre meglio essere prudenti per cui io le consiglio una visita urologica ed un eventuale ecografia testicolare
[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente,
ce n'è abbastanza per eseguire una visita urologica
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo meglio eseguire una visita specialistica urologica
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2006
Ok, grazie del consiglio. Comunque oggi pomeriggio, pare tutto diminuito. Quella sensazione di "bernoccolo" sul testicolo, spostandolo in alto, sembra essersi ridotta ed anche un pochino rammolita... non so, puo' essere magari stata un infiammazione dovuta all'elastico degli slip , che e' andata a colpire la zona dove c'era gia' il varicocele? Be, in ogni caso, gli esami vado a farli lo stesso, volevo solo avere una vostra opinione, visto che mi sa che se prenoto gli esami ci vorra' almeno un mese...

Grazie ancora a tutti, comunque :-)
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Beh allora mi sembra una situazione di allarme eccessivo...nel senso che se lei notava un corpo estraneo ovvero un bernoccolo a livello testicolare probabilmente si è suggestionato sentendo una cisti dell'epididimo e si è quindi allarmato, poi non l'ha più palpata o ciò è stato difficile e quindi le è sembrato tutto rientrato nella norma. Stia sereno, se invece dovesse notare anomalie sintomatologiche o notare facendo l'igiene intima che c'è qualcosa di anomalo non esiti a rivolgersi presso un urologo così come le hanno pure suggerito i colleghi che mi hanno preceduto.
Cordiali saluti,
dott. Daniele Masala.
[#6] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2006
Salve, solo per aggiornarvi: All'inizio di Aprile mi sono deciso ad andare dal mio medico di base, il quale, dopo attenta palpazione mi ha escluso al 100% che possa trattarsi di qualcosa di brutto e mi ha detto che si tratta certamente di una cisti, anche se la posizione non sembrava essere proprio sull'eipdidimo, ma leggermente sotto, tuttavia, visto che per il varicocele non avevo mai fatto una ecografia per saperne bene il grado, mi ha suggerito di farla... inutile dire che questo mi ha fatto ripiombare un po' nel dubbio ed ho subito chiesto al medico se con la scusa del varicocele, non volesse in realta' chiarire qualche riserva che aveva sulla ciste... mi ha risposto che per la ciste e' sicuro e che se avesse avuto il minimo sospetto mi avrebbe fatto subito ricoverare per fare tutti gli esami del caso...invece mi ha detto che posso fare con tutta calma. Al che al momento io ancora non l'ho fatta...so bene che facendola fugherei ogni dubbio, ma ho troppa paura di dovermi confrontare con qualcosa di tremendo...
In effetti non ho piu' avuto disturbi alla ciste e toccandola mi sembra sempre grande uguale... suppongo che se fosse stato un tumore, a tutt'oggi il testicolo si sarebbe dovuto ingrandire deformando anche il sacco scrotale... o da quel che ho letto, anche rimpicciolire (ma non e' successo) o sbaglio? Stamattina pero' toccando per sentire la cisti, mi sono accorto che mi da fastidio (non e' proprio dolore), e questa sensazione sembra irradiarsi verso il linguine sinistro che per altro e' sempre teso, perche' soffro da sempre anche di stipsi e colon irritabile. Ora e' qualche giorno che mi sento particolarmente stanco e debole, ma questo so che puo' essere anche dovuto a mille altre cose come l'allergia di cui soffro, o lo stress lavorativo e non, di questi giorni... Comunque la mia domanda e': E' davvero possibile per un medico di Base, con la sola palpazione distinguere una ciste da un tumore?