Utente 131XXX
In seguito a problemi di mantenimento dell'erezione ho svolto un ecocolordoppler penieno dinamico,ma ancora non sono riuscito a capire se il mio problema sia di origine psicogena o fisica!volevo gentilmente delucidazioni su questo esame da voi andrologi che siete esperti in materia! riporto sotto l'esame:


Farmaco utlizzato:ALPROSTADIL

DOSAGGIO:MCG 10


ECOGRAFIA PENIENA:


TUNICHE DI RIVESTIMENTO:ASSENZA DI ALTERAZIONI ECOGRAFICAMENTE RILEVABILI

TESSUTO ERETTILE: ASSENZA DI ALTERAZIONI ECOGRAFICAMENTE RILEVABILI

ARTERIE CAVERNOSE: SIMMETRICAMENTE PERFUSE E SCARSAMENTE DILATATE A-P 1,7 MM; NON UNIFORME DILATAZIONE DELLE A.A CAV. CHE MANTENGONO UN DECORSO LIEVEMENTE TORTUOSO PER TUTTA LA DURATA DELL'ESAME


VENA DORSALE PROFONDA: FLUSSO NON INTERROTTO DURANTE IL TEST



COLORDOPPLER:FLUSSIMETRIA ARTERIE CAVERNOSE


PICCO VELOCITA' SISTOLICA:SINISTRA 0,38 M/SEC DESTRA 0,41 M/SEC


VELOCITA' TELEDIASTOLICA: SINISTRA 0,9 M/SEC DESTRA 0,11 M/SEC

ARTERIOLE: VISIBILE LA SECONDA RAMIFICAZIONE,NORMALE INSERZIONE DELL ARTERIOLE ALLE ARTERIE CAVERNOSE


GIUDIZIO DIAGNOSTICO:"la somministrazione di i.c. di mcg 10 di Alprostadil ha indotto una lenta e parziale tumescenza non seguita da erezione completa.Arterie cavernose ipo sfigmiche,perdita del meccanismo veno-occlusivo.Assenza di segni di danno arteriolare


si conclude per una ridotta risposta erettile allo stimolo farmacologico impiegato,in presenza di normoafflusso bilaterale alle a.a. cavernose,incompetenza caverno venosa su base verosimilmente funzionale.

Riportato cio' formulo la seguente domanda:ho una fuga venosa peniena o a livello fisico e' tutto a posto? grazie anticipatamente!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Credo che l'esame si inconclusivo perchè eseguito con un insufficiente dosaggio di farmaco, infatti ,in situazioni di stress emotivo, per evocare una erezione valida sono necessari 20 mcg di prostaglandina.
Comunque una buona anamnesi sessulologica spesso indirizza verso una diagnosi ,ancor prima di ricorrere a indagini di tipo invasivo.
Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2006
GRAZIE PER LA RISPOSTA DOTTORE,MA COSA DOVREI FARE,DOVREI RIPETERE L'ESAME? CHE COSA INTENDEVA DIRE CON LA RISPOSTA?UN CONSULTO PSICO SESSUOLOGICO?