Utente 135XXX
Salve,
a metà ottobre sono stato ricoverato d'urgenza per quella che poi si è scoperta essere una pancreatite. Sono stato 10 giorni in ospedale in cui tra i vari esami fatti sono stati trovati dei calcoli alla colicisti. In ospedale mi hanno detto che la causa della pancreatite è da trovarsi proprio nei calcoli...Ora sono in lista d'attesa per l'operazione...scrivo perchè oggi navingando un pò sul web ho scoperto che la pancreatite può essere dovuta anche all'assunzione di particolari farmaci. Allora sono andato a controllare le controindicazioni dei farmaci che assumo giornalmente e ho scoperto che l'assunzione del Fenofibrato per i trigliceridi (assumo infatti una pillola al giorno di FULCROSUPRA 145mg) ha tra le controindicazioni proprio la pancreatite. Tra l'altro durante i giorni di ricovero non ho assunto questo farmaco e i dolori alla schiena (in basso) che puntualmente sentivo stando seduto o a letto non gli ho più avvertiti per niente..(il medico curante mi aveva consigliato l'uso della panciera) Ora invece, che ho ripreso a prendere il farmaco da una settimana, avverto di nuovo i dolori...vorrei chiedere a voi se l'assunzione del fenofibrato può essere collegato alla pancreatite e ai dolori alla schiena.
Grazie
Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le pancreatiti che si verifcano in corso di trattamento con Il fenofibrato sono considerate non comuni. In presenza di una calcolosi delle vie biliari la probabilità che la pancreatite sia da collegare a questa è certamente maggiore rispetto all'assunzione del fenofibrato.In pazienti dove l'ipertrigliceridemia severa e da considerare una possibile causa di pancretite il farmaco è consigliato.Nel suo caso, in relazione al recente episodio di pancreatite acuta, penso che il trattamento con fenofibrato debba essere sospeso.Ne parli con il suo curante.
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille per la risposta gentilissimo Dr. D'Oriano.