Utente 131XXX
Ho 74 anni da oltre 15 anni soffro:
-di una leggera insufficienza renale cronica(mediamente la creatinina oscilla da 1,2 a 1,6)
-di ipertensione (ben controllata farmacologicamente);
-ipercolesterolomia familiare (controllata)
-Esofagite;
-diverticolosi diffusa del colon con poliposi.
La terapia che da anni faccio è:
.al mattino compressa di triatrec da 2,5
.a mezzogiorno una compressa di isoptin da 180mg;e una cardioaspirina
.a cena una compressa di quark da 5mg
.prima di andare a letto una compressa di totalip da 40 mg.
Periodicamente mi sottopongo alle visite di routine relative alle mie conclamate patologie ed ogni 3 mesi agli esami di laboratorio.
La mia dieta è quella mediterranea varia,equilibrata e di massima tengo conto da non consumare non più di 19-21 g di proteine giornaliere. Faccio dello sport giornaliero: d'estate un'ora di nuoto al giorno e d'inverno un'ora di cyclett al giorno. Cammino quasi sempre a piedi.
IL FATTO:

Oggi mi sono sottoposto agli esami periodici e dopo 2 ore dal prelevamento sono stato contattato dal laboratorio di analisi per avvertirmi che avevo il potassio molto elevato 6,6 su 5,5 liv.max. Negli stessi esami la creatinina è di 1,4 mentre non è possibile conoscere la clearance della creatinina perchè ancora in fase di elaborazione.Preciso che in tutti gli esami precedenti il potassio è stato sempre nella norma. L'ultima clearance risalente a luglio scorso i valori rilevati erano 121 ml/mn su 98-156 = creatinuria 120mg/24h su 50-160 = quantità urine nelle 24h 2,ooo cc Creatinina 83 ng/ml su 28,00-365. Domando se la mia dieta non ha subito variazione sostanziali, se la terapia è sempre la stessa,se il mio stile di vita non è cambiato a cosa può essere addebitato questo improvviso rialzo del potassio? e cosa devo fare per riportarlo nella norma se il valore dovesse essere confermato dall'esame che ho programmato fra una settimana? Molte Grazie

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
è probabile che l'aumento di potassio sia legato all'utilizzo di due farmaci, quali il triatec e il quark, il cui effetto indesiderato è l'aumento proprio della potassiemia.
Consulti pertanto un collega cardiologo per un eventuale riformulazione della sua terapia.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
HO RIFATTO L'ESAME DEL POTASSIO A SOLI 3 GIORNI DI DISTANZA DALL'ULTIMO ESAME SENZA APPORTARE NESSUN CAMBIAMENTO ALLA TERAPIA NE AL VITTO SEGUITI SIN QUI ED IL POTASSIO E' SCESO A 5,30 (val n: 4,00 - 5,30) DEVO FAR COMUNQUE RIVALUTARE DAL CARDIOLOGO LA TERAPIA ANTIIPERTENSIVA SEGUITA CON IL TRIATREC E IL QUARK OPPURE IL PROBLEMA E' DA RICERCARSI ALTROVE?
AD OGNI BUON CONTO, HO PRENOTATO LA VISITA CARDIOLOGICA PROPRIO PER SEGUIRE IL CONSIGLIO DEL DR VINCENZO MARTINO
GRAZIE E CORDIALI SALUTI