Utente 135XXX
Buongiorno,
circa un mese fa mi sono procurato un taglio nella parte inferiore del dito mignolo della mano sinistra,esattamente in corrispondenza della giunzione tra falange prossimale e intermedia.Mi è stato detto che vi è la recisione del nervo digitale ulnare ed ho perso la sensibilità della parte laterale del mignolo,a partire dalla ferita sino al polpastrello,alla quale si aggiunge la percezione di scosse quando tocco il dito.
Vorrei sapere se ci sono possibilità di riacquisire la sensibilità del dito(insieme alla scomparsa delle scosse) in maniera spontanea senza alcun intervento chirurgico? E se effettivamente può valere la pena fare un intervento per suturare il nervo(ci sarebbero buone probabilità di recupero?) e se ci sono controindicazioni o rischi di danneggiare ulteriormente il dito durante l'operazione?

Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Alla sua età credo che l'intervento sia una strada da percorrere assolutamente.
L'intervento può avere come fine quello di sutura il nervo (se la parte distale, quella più vicina alla punta del dito tanto per intenderci, è in buone condizioni) oppure, qualora la sutura non fosse possibile, può avere la finalità di proteggere la parte prossimale (quella più vicina alla mano) nell'ambito del muscolo o dell'osso onde evitare le fastidiose scosse.
Nel primo caso vi è la possibilità di riacquistare la sensibilità (anche se non in tempi brevi), nel secondo caso la sensibilità non sarà riacquistata, ma non avrà più il fastidio delle scosse.
Per concludere il mio consiglio è: si, assolutamente si alla revisione chirurgica della lesione. I risultati dell'intervento? dipende dalle condizioni del nervo digitale.
Sperando di esserle stato di aiuto le porgo i miei saluti
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per l'estrema chiarezza.
Vorrei solo avere un paio di ulteriori precisazioni:
da quanto mi sembra di aver capito,in assenza di revisione chirurgica,non ci sarebbe nessuna possibilità di un recupero spontaneo,almeno parziale,della sensibilità?
E per quanto concerne l'intervento,si tratterebbe di una revisione di facile esecuzione o ci potrebbero essere delle controindicazioni? In sostanza,non vorrei ritrovarmi con un dito peggiorato a seguito dell'operazione.

La rigrazio nuovamente.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Michele Milano
48% attività
4% attualità
20% socialità
MONCALIERI (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Continuerò ad esser chiaro (almeno spero):



1) In assenza di revisione chirurgica non ha nessuna possibilità di recuperare la sensibilità

2) Nessun intervento chirurgico è "facile". In particolare una neurorafia del nervo digitale richiede una certa dimestichezza sia nell'individuare il nervo che nel suturarlo (si usano fili molto ma molto sottili)

3) Non credo proprio che si troverà con un dito peggiorato... al massimo non avrà miglioramenti, ma i peggioramenti sono decisamente poco probabili