Utente 124XXX
Gentile dottore,
da circa 2 mesetti ho una piccola pallina situata in fondo alla nuca (tra capo e collo) sulla parte destra.
Non ho dolori, nè fastidi, semplicemente alcuni giorni è più evidente e si sente di più, altri un pò meno.
Ho notato che sporgendo il collo in avanti la si sente ancora di più.
Cosa potrebbe essere secondo lei?
cosa devo fare?
Grazie per un riscontro

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere una cisti, o magari un lipoma, ma purtroppo senza una visita diretta e' impossibile poterle dare certezza della diagnosi. Si faccia vedere dal suo Medico di Famiglia: se poi il Collega avra' dei dubbi di certo la inviera' presso il piu' vicino ambulatorio chirurgico per una consulenza specialistica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Che cosa è un lipoma?
ma se è 2 mesi che è lì, senza mai dare sintomi strani o altro nno bisognerebbe preoccuparsi o sbaglio?
Grazie per un riscontro
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Lipoma: neoformazione benigna composta da cellule di grasso (v. http://www.stefanospina.com/Glossario.htm ). Se questa fosse la diagnosi non ci sarebbero ragioni per allarmarsi. Pero', come le dicevo, per prima cosa bisogna essere certi che sia proprio questo.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
e se fosse un lipoma, cosa mi fanno?
devo essere operata?
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se le procura disturbi c'e' indicazione ad effettuare una rimozione chirurgica del lipoma.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Dr. Gianluca Carpentieri
24% attività
0% attualità
12% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Concordo col collega per una visita dal medico di famiglia, al limite potrebbe eseguire un ecografia della regione in modo da dirimere ogni dubbio
[#7] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ieri sono andata dal medico di famiglia, il quale dice che è un linfonodo e mi ha detto di andare subito, vista la giovane età (23 anni) di andare a fare i seguenti esami:
- Toxoplasma: ricerca anticorpi IGA
Toxoplasma: ricerca anticorpi IGA o totali
Fibrinogeno funzionale
- Rame
- Steptococco: ricerca anticorpi anti antistreptolisma (TAS);
- Esame culturale sul tampone faringeo;
- antibiogramma da cultura batterica con concentrazione min.inibente (MIC)
- emocromocitrometrico
- velocità di sedimentazione delle emazie (VES)
- proteina C reattiva
- virus Epstein Barr - Paul Bunnel
- toxoplasma: ricerca anticorpi IGM

Che tiplogia di esami sono?
diagnosi da lei ipotizzata: linfoadenopatia.
Ditemi qualcosa a riguardo, sono abbastanza preoccupata.
Grazie mille
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gli esami che le hanno prescritto sono tesi a verificare moltissime cose: non e' possibile catalogarle in un'unica tipologia. Meglio eseguirle e attendere i risultati per capire qualcosa di piu' su quanto da lei riferito.
Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Le chiedo se può essere un pò più chiaro nel chiarimi (almeno in linea generale) a cosa sono volti a verificare gli esami da me summenzionati.
Alcuni mi sono chiari, per esmpio credo che alcuni siano atti a verificare la presenza della mononucleosi e/o della toxoplasmosi,e gli altri?
mi dica la verità, ci sono delle voci di marcatori tumorali e/o ricerca della leucemia?

PS: secondo lei perchè la dott.ssa non mi ha prescritto l'ecografia come da voi invece suggerito?
[#10] dopo  
Dr. Gianluca Carpentieri
24% attività
0% attualità
12% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Sono tutti esami tesi ad individuare un eventuale fenomeno infettivo, batterico o virale, che possa aver determinato l'ingrossamneto del linfonodo.
i Linfonodi infatti possono aumentare di volume in questi casi. Faccia con tranquillità questi esami e vedrà che in base al risultato ove il suo medico di famiglia lo riterrà opportuno Le richiederà ulteriori accertamenti, anche l'ecografia se dovesse essere necessario.
in medicina spesso si prosegue step by step.
[#11] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
ma all'interno degli esami prescritti dal mio medico c'è ne sono anche alcuni relativi a leucemia e/o nepolasie varie?
mi risponda pure con tranquillià e sincerità.

L'unico dubbio che mi viene è: come posso avere in corso un'infezione se non ho mai avuto la febbre?

Grazie mille
[#12] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'emocromo, tra le altre cose, potrebbe anche evidenziare una leucemia. Non ci sono invece esami specifici per verificare eventuale presenza di altri tumori.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
L'unico sintomo che ho notato in queste ultime 3 settimane è la nausea e difficoltà a scaricarmi, ma non credo abbia nulla a che vedere con il linfonodo.
Grazie per un riscontro.

Ma ponga il caso che dagli esami risulti tutto negativo, e che non abbia infezioni in corso, cosa potrebbe essere questa pallina a questo punto?
[#14] dopo  
Dr. Gianluca Carpentieri
24% attività
0% attualità
12% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Non è mai facile specie in chirurgia fare previsioni, faccia gli esami e ci faccia sapere, e stia tranquilla, prima di pensare ad una patologia ematologica ci sono una marea di cause che possono detrminare l'aumento di volume di un linfonodo, anche per esempio una patologia odontoiatrica o tonsillare
[#15] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come gia' ho avuto modo di scriverle potrebbe anche essere una cisti, oppure un lipoma, ma purtroppo senza una visita diretta non e' possibile poterle dare certezza della diagnosi.
Cordiali saluti
[#16] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
ma al tatto si può già capire se è un lipoma, una ciste o un linfonodo?
perchè il mio medico curante mi ha detto subito che non è un lipoma, ma un linfonodo?
da cosa l'ha capito?
[#17] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Una visita chirurgica ben condotta puo' dare molte indicazioni sulla natura della neoformazioni. Indicazioni che poi vanno verificate con altri accertamenti: un'ecografia, per esempio...
Cordiali saluti
[#18] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
sono d'accordo con lei.
però ciò che mi preme di capire è: "come e da che cosa ha dedotto il mio medico curante che la pallina (me l'ha semplicemente toccata) è un linfonodo?".
Grazie mille
Andrò domani a fare gli esami del sangue, dice che devo portarmi avanti prenotando già una visita chirurgica?
[#19] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Beh... l'esperienza di aver palpato altri centinaia di casi simili, la posizione, la compattezza, la mobilita' sui piano sottostanti... molte cose insomma.
Cordiali saluti
[#20] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
ora mi viene anche un dubbio e potrei collegare questo linfonodo ad un problema alla testa che sto curando e ho da mesi.
Tutto è iniziato a febbraio 2009 con il sorgere di 1 macchia rossa sulla nuca (attaccatura collo-testa); lì per lì non ho dato importanza alla macchia in quanto ero sotto farmaci per un intervento che dovevo subire e pensavo fosse stress o altro...ma con il tempo questa macchia si è "sparpagliata" in tante macchioline rosse squamose che mi davano prurito e perdevo proprio le squame sul cuscino la notte.
Così sono andata da un dermatologo il quale mi ha fatto fare l'esame del cuio capelluto dal quale è risultato negativo per funghi e miceti..pertnato , vista la diagnosi complessa, mi ha prescritto 2 mesi dell'antimicotico TRIASPORIN; sono tornata da lui ma la situazioneera ancora uguale senza miglioramento, così me l'ha riprescritto per 6 mesi (1 volta al mese per 8gg per un totale di 6 mesi di cura complessiva).
sono al 3 mese ma la testa è ancora piena di crosticini, mi prude ed è arrossata soprattutto quando lavo i capelli e uso il phon.
Non vorrei che il linfonodo che mi è spuntato sia una conseguenza di tutto quanto summenzionato.
cosa dice lei?
Grazie
[#21] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Lei mi pone una domanda veramente difficile, perche' le patologie di natura dermatologica, forse ancor di piu' delle altre, necessitano in primo luogo della visita diretta: se il Medico non vede e' davvero impossibile! Posso soltanto dirle che in linea generale i linfonodi, proprio per la loro natura, possono crescere di volume in risposta ad uno stimolo infettivo. Un nostro Collega ha scritto un articolo in merito che credo possa tornarle davvero utile: lo trova all'indirizzo http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590 ; c'e' anche un disegno molto esplicativo. Dopo che l'ha letto, se crede, ci ricontatti ancora.
Cordiali saluti
[#22] dopo  
Dr. Gianluca Carpentieri
24% attività
0% attualità
12% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Anche se a distanza non credo che il linfonodo, se di linfonodo si tratta,Le sia ingrossato per quello che lei riferisce al cuoio capelluto.
[#23] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ho letto l'articolo e credo sia molto interessante, solo che mi ha fatto prendere ancora più paura perchè dice che se il linfonodo è dolente è una cosa infettiva se invece è mobile e indoloro è un tumore.
Il mio sarà grande più o meno come una biglia, posso toccarlo, schiacciarlo che non sento alcun dolore ed è sottocutaneo, nel senso che a occhio nudo non si vede, si sente alla palpazione....
Capisce cosa intendo?
[#24] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come gia' ho avuto modo di scriverle, senza una visita non e' possibile dirle di piu'; non e' detto che sia un linfonodo: potrebbe essere una cisti, o magari un lipoma, ma e' importante vederlo prima di darle certezze...
Crdiali saluti
[#25] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Le do io (seguito consulto amico di famiglia)la conferma che si tratta di un linfonodo e non di una cisti, nè tantomeno un lipoma.
A questo punto attendo 2 o 3 giorni che arrivano gli esiti degli esami sel sangue e poi se dovesse risultare tutto negativo, cioè tutti i valori fossero nella norma, secondo lei come devo procedere?
[#26] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se un Medico glielo ha dato per certo si faccia prescrivere una terapia adatta per ridurre l'infiammazione.
Cordiali saluti
[#27] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
solo un'ultima informazione, dopodichè la aggiornerò quando avrò in settimana gli esiti degli esami:
in quali casi (in linea generale) è necessario togliere e/o asportare chirurgicamente eventuali linfonodi?
Grazie mille
[#28] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Quando sono interessati da neoplasie maligne. Attendiamo allora gli esiti dei suoi accetamenti.
Cordiali saluti
[#29] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
ma se dovessi esere gravida dagli esami che ho fatto (sopra menzionati) risulterebbe?
[#30] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Se si riferisce a quello che ci ha scritto mercoledi' scorso la risposta e' no: non sono state richieste infatti le BetaHCG, che sono il parametro utilizzato per porre diagnosi di gravidanza.
Cordiali saluti
[#31] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
si, mi riferivo alle analisi da me elencate lo scorso mercoledì, pensavo (in caso di gravidanza) segnassero qualcosa gli anticorpi o altro.
Non fa nulla,vediamo domani quando avrò gli esiti.
Grazie mille
[#32] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
No. Le ripeto, dovrebbe dosare le BetaHCG per questo. Attendiamo gli esiti.
Cordiali saluti
[#33] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Esami pronti.
Le elenco in allegato gli esami fuori dalla norma:
- Velocità di sendimentazione emazie: 2 (deve essere da 3 a 12)
- TAS è 217 (deve essere 200)
Formula leucocitaria:
- granulociti basofili sono 1,7 (devono essere da 0 a 1)
[#34] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non sono valori fuori dalla norma. Certo, bisognerebbe vederli tutti nel loro insieme, ma mi pare che qui non ci sia nulla di cui preoccuparsi.
Cordiali saluti
[#35] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Non ho finito, c'è ne sono altri fuori dalla norma:
Granulociti neurofili: 37,6 8devono essere sopra il 40)
leucociti: 51,3 (devono essere da 20 a 45)

poi c'è ne sono altri 2 fuori fase:
- VCA IGM sono 0,70 ed i valori di riferimento sono:
6 è negativo
da 6 a 8 è dubbio
8 è positivio

- VCA IGG sono 29,26 ed i valori di riferimento sono:
6 è negativo
da 6 a 8 è dubbio
8 è positivio

Praticamente su 15 esami la metà sono fuori e segnalati con l'asterisco, come fa a dire che non c'è da preoccuparsi?
[#36] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Le ripeto, gli esami vanno visionati tenendo conto di molti fattori. Legga questo articolo, dove e' spiegato il perche' http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=42830
Piuttosto, tutto era partito dal linfonodo (o cisti?): si e' ridotto? Visto che dagli esami ematochimici non sono emerse problematiche di sorta perche' non fa una bella ecografia e si leva questo pensiero? Dia anche un'occhiata all'articolo che ha scritto in merito un nostro Collega Radiologo http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=89147
Cordiali saluti
[#37] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
esclude quindi una forma di leucemia?
il linfonodo c'è ancora (stesse dimensioni di 3 settimane fa).
Grazie
[#38] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Scusi, ma come faccio ad escludere una leucemia se lei non ci ha riportato i valori del suo emocromo? In genere se l'emocromo e' normale la leucemia e' da escludere... e poi tenga presente che in caso di malattie del genere a quest'ora il laboratorio dove ha eseguito il prelievo avrebbe gia' avvertito sia lei che il suo Medico Curante...
Cordiali saluti
[#39] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Questa sera recherò dal mio medico di base per la lettura dei referti degli esami.
supponiamo che tutto vada bene, come credo e penso che sia: quindi niente segni di infiammazione o altro....il problema è sapere come mai è cresciuto o si è ingorssato questo linfonodo e cosa devo fare.
Secondo lei quando si ingrossano i linfonodi e dagli esami non risulta nulla, cosa sono?
dice che devo scartere l'idea che sia un linfonodo sentinella o un linfoma?
sarebbe risultato dagli esami?

come si chiama il medico che cura i linfonodi?immunologo?
per regolarmi presso chi devo prenotare.
Grazie mille
[#40] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Le ripeto: si faccia visitare dal suo Medico di Famiglia: in caso di dubbi il Collega le consigliera' una consulenza specialistica, probabilmente da un Chirurgo.
Cordiali saluti
[#41] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ma lei esclude l'ipotesi di un linfoma e/o linfonodo sentinella?
Grazie
[#42] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
A questo le ho gia' risposto ieri (replica #38).
Cordiali saluti
[#43] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Ieri sera mi sono recata dal mio medico curante il quale mi ha dato indicazione di andare da un dermatolo visto anche la presenza dei un cuoio capelluto molto infiammato (vedi mia replica 20 del 13.11.09).
Pare che il linfonodo ed è possibile che si sia ingrossato a causa di questa infiammazione della cute, ma tutto ciò deve e può valutarlo il dermatologo.
se lui dirà che il linfonodo non è di sua competenza allora andrò dal chirurgo.
Cosa ne pensa?
comunque lunedì sera ho la visita dal dermatologo.
Grazie per un riscontro
[#44] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi pare una buona idea. Ci faccia sapere cosa le avra' detto il dermatologo lunedi'.
Cordiali saluti
[#45] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
Il dermatologo ha diagnosticato un eczema seborroico atopico (le macchie squamose di cui le parlavo)dovuto anche in parte alla mia celiachia.
Mi ha prescritto una cura di 20gg di shampoo (devo lavare i capelli tutte le sere con questo shampoo per 20gg) e tutte le mattine devo mettere una crema Gentarynbeta.
Dice che in 3-4gg dovrei già vedere i primi miglioramenti.
Per quanto riguarda il linfonodo, potrebbe essere dovuto a questo eczema non curato che ha infiammato il cuoio capelluto; pertnato mi ha consigliato, prima di andare a fare ecografie al linfonodo di apsettare almeno 2 settimane e vedere se curando il cuoio capelluto passa anche il linfonodo; in caso contrario di andare a fare l'eco.
Cosa ne pensa?
Grazie mille
[#46] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Mi sembra che sia un punto di partenza condivisibile. E quanto meno pare confermato che la famosa "pallina" e' riconducibile ad un linfonodo reattivo.
Ci tenga informati.
Cordiali saluti