Utente 768XXX
Buon giorno, Domani 11.11.09 Effettuerò una visita sessuologica consigliatami dal mio medico di base...chiedo un suggerimento a voi su come impostare il discorso...ora vi spiegherò il mio problema.
Sono diversi anni che la mia vita sessuale passa anche attraverso urologi e andrologi..tutto iniziò 7 anni fa, quando feci un ecodoppler penieno e mi venne riscontrata una fuga venosa, (poi a quanto pare inesistente o perlomeno da non compromettermi un rapporto sessuale).
Alcuni Andrologi mi hanno prescritto Cialis...e devo dire che funzionò benissimo...poi iniziai a fare a meno di quel farmaco..riuscendo a penetrare la mia (bellissima) partner lo stesso.
A primavera di quest'anno però è subentrato un altro problema....ovvero un eccessiva sensibilità al mio pene che mi fa venire all'orgasmo molto presto...o per lo meno anche se riesco a portare la mia ragazza a sua volta all'orgasmo, ci riesco ma con bruciori all'uretra e stimoli eiaculatori imminenti anche al solo sfioramento del mio pene.Questo fastidio lo noto anche a livello di masturbazione....(ovvero imminente stimolo eiaculatorio anche ai primi movimenti manuali).Sono stato da un Andrologo sessuologo a Mestre che mi prescrisse questa primavera una crema anestetizzante..."Emla" il suo nome..all'inizio sembrò funzionare....ma da un mese noto che oltre a rendermi insensibile il mio pene...a volte facendomi perdere l'erezione....il problema si ripresenta, dal momento che il riflesso eiaculatorio non proviene dallo sfioramento del glande, ma da tutto il pene, in particolare dall'uretra....dovrei spalmarmi Emla su tutto il pene?....non penso proprio...,anzi...se ci fosse il modo io farei anche a meno di quella crema.
Come potrei impostare il discorso?...e voi avreste da darmi qualche ipotesi o suggerimento in tal caso?.....pensavo di farmi una fotocopia di questo testo....So che è importante farsi capire dal proprio medico per non sbagliare poi eventuali diagnosi....grazie per l'attenzione.
Grazie per l'attenzione!!...Sento che dopo tutti questi anni..è arrivato il momento di tagliare la testa al toro!!...come si dice,...ed arrivare alla fine..dico questo perchè so...che tolti questi problemi sarei un perfetto amante!.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
non tocca a lei impostare, ma al sessuologo. Porti quanto ha fatto e lasci fare a lui. Scusi la brevità ma questo è.