Utente 127XXX
Cari medici italia, sono un ragazzo di 27 anni in buona salute e non consumatore di stupefacenti (cannabis occasionale).

Vorrei chiedere un consulto riguardante l'uso del Tongkat Ali (Eurycoma longifolia) come rimedio per la carenza di desiderio sessuale (il che comporta anche disfunzione erettile).

Un'erborista olandese (nazione in cui vivo) mi ha suggerito l'estratto di questa pianta, affermando che stimola la produzione di testosterone in maniera endogena tramite le ghiandole di Lyle (non so se è precisamente scritto cosi'). Mi ha inoltre spiegato che questo estratto non ha praticamente effetti collaterali se usato secondo le quantità prescritte. Anzi l'estratto ha delle proprietà anti-piretiche.

Delle persone che conosco e che usano questo estratto sono soddisfatte dei risultati ed hanno anche abbandonato l'uso di prodotti chimici come viagra e cialis.

Dato che ho una fiducia limitata degli erboristi e non riesco ad avere informazioni attendibili sul Web, volevo chiedere l'opinione di voi medici. In particolare sono interessato agli effetti collaterali, anche a lungo termine, che potrebbero essere provocati dall'uso di questo estratto.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
caro signore,
per parafrasare Amleto, principe danese, le dico che c ' è del buono in danimarca: pertanto mi affiderei a rimedi erboristici solo dopo che le sono stai consigliati da un collega, gli andrologi danesi son bravi, in quanto il suo potrebbe essere un problema prostico, ormonale o metabolico e di qua non so,
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
Caro dr. Giorgio,

La ringrazio per la sua immediata risposta. Ho consultato qualche tempo fa un andrologo in Italia. Dopo appropriati esami ha escluso problemi fisici e mi ha prescritto una cura. La cura consisteva nell'assunzione giornaliera, per la durata totale di un mese, di una pasticca di cialis 5mg.

Il cialis non ha cambiato molto, ho notato solamente un'accellerazione nel processo dell'erezione. Non alterava completamente il mio desiderio sessuale, ma dava una spintarella all'erezione.

Premetto che la mia ragazza mi attrae molto e le prova tutte per farmi eccitare a volte con successo. Ma ad un certo punto, durante i preliminari o l'atto sessuale, il desiderio viene interrotto da qualcosa di simile a distrazione, penso ad altre cose. Spesso dei ritornelli di canzoni mi vengono in testa, distogliendo la mia attenzione dall'atto sessuale. Ho anche smesso di fumare e di bere alcol (cosa che facevo limitatamente) ma niente.
Lei non si è resa ancora conto del problema, che a volte camuffo assumendo del viagra, il quale però non mi dà soddisfazione sessuale ma solo un'erezione prolungata e neanche di qualità (la mia ragazza si lamenta sempre che non "lo sente dentro" quando sono sotto viagra).

Ultimamente ho anche difficoltà nel provare eccitazione durante la masturbazione. Delle persone che avevano i miei stessi sintomi, mi hanno detto che il tongkat ali agisce sul desiderio sessuale. In poche parole è un afrodisiaco.

Data la delicata situazione spero concepisca il mio desiderio di provare qualcosa che risolva il mio problema senza rovinarmi la salute (anche per questo evito viagra e cialis). Solo per questo volevo avere un opinione sul tongkat ali. In caso di assenza di controindicazioni penso valga la pena provarci.

La ringrazio

PS: vivo in Olanda non in Danimarca e come penso lei già sia a conoscenza, il sistema sanitario qui non è eccelso
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
devo desumere che il suoproblema sia psicologico, se il collega non ha evidenziato nulla. Non sono pratico di erbe del genere, può darsi che funziuonino può darsi di no. In ogni caso la terapia di perdita della libido come la sua non risente di Viagra, Cialis, levitra e compagnia briscola e non ci si poteva aspettare altro risultato cje quello. Nel caso fosse sul serio psicogena la terapia farmacologica non sempre da risultati, ripeto non sono pratico delle tali erbe, semmai è più sensibile a terapia psico. Ovvie le difficoltà per non dire le impossibilità di seguirla all' estero, in olanda appunto. Pertanto, pur non potendo fare terapia da qua, le consiglio fino a che in olanda di arrangiarsi come può, ed una volta in Italia di consultare bravo sessuologo.
[#4] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il consulto. Le farò sapere.

Cordiali Saluti