Utente 123XXX
Gentili dottori,
non so se per questo mio problema avrei dovuto rivolgermi alla ginecologia ma da giorni non riesco a trovare posto per un consulto.
Bene vengo al mio problema, qualche mese fa mi è cominciato un fastidioso bruciore vaginale, soprattutto quando urinavo era davvero molto forte e l' urologo mi ha prescritto ciproxin dopo il quale ogni sintomo è scomparso, dopo un pò ho fatto un urinocultura risultato negativo, poi per un periodo sembrava andare tutto ok ma da circa 20 giorni sono ricominciati i fastidi (bruciore e prurito, a questo punto ho prenotato una visita ginecologica che farò tra due giorni e fatto unn tampone vaginale dal quale mi è uscito risultato positivo da Candida Glabrata, io non ho mai sofferto di questa ne altre infezioni ne vaginali ne urinarie e vorrei sapere se è infettiva e se quindi devo far fare dei controlli anche a mio marito e che tipo di controlli, che accortenze usare in futuro per evitare la recidività e soprattutto se la Candida può pregiudicare la fertilità...sò che il ginecologo mi darà tutte le risposte ma vorrei anche il vostro parere
Grazie in anticipo e Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Gentile Utente,
la Candida glabrata è una delle diverse specie di Candida (un lievito presente in tutte le sedi cutanee e mucose del corpo) che, se presente in eccessiva quantità, può essere responsabile dei sintomi che ha descritto a livello vulvo-vaginale.
Il ginecologo saprà certamente prescriverle una cura efficace e consigli sullo stile di vita da adottare.
Generalmente, ad evitare effetto "ping pong", viene contemporaneamente curato anche il partner. Non vi sono problemi per la fertilità se curata.
Saluti ed auguri
[#2] dopo  
123189

dal 2009
Grazie dottore per la sua risposta, c'è una cosa che però non mi è chiara, il partner viene curato, ma dopo dovrà pur fre dei controlli per verificre l' avvenut gurigione, cos viene ftto in questo caso uno spermiogramma o un esame delle urine e poi che significa che non vi sono problemi per la fertilità se curata, che in quando la candda è presente non è possibile restare incinte?per quanto riguarda mio marito questa infezione se gli è stata contagiata gli può provocare sterilità? Saluti
[#3] dopo  
1086

Cancellato nel 2012
Rispondo in ordine:
nel maschio la Candida si mantiene generalmente sulla superficie del glande quindi, quando curata, la guarigione è certa, anche se qualche piccola colonia, potrà sempre trovarsi ma senza che dia problemi.
Non servono ne' spermiogramma ne' esame urine.
La Candida non interferisce con i meccanismi della fertilità, si può rimanere incinta.
Non provoca sterilità nel maschio.
Saluti
[#4] dopo  
123189

dal 2009
Grazie per le risposte e grazie soprattutto per il servizio che ogni giorno svolgete, è davvero un valido aiuto.
Buon lavoro
[#5] dopo  
123189

dal 2009
Ieri sono stata dal ginecologo e mi ha dato Tranizolo 2 compresse al mattino e due alla sera Lorenil 600 2 ovuli da mettere uno e poi l' altro dopo 3 gg e poi Clogin soluzione vaginale per una settimana, mio marito solo le compresse nella mia stessa modalità...non è un' assunzione troppo ridotta per la guarigione di una candida?