Utente 608XXX
Salve a tutti.

Giusto un mese fa sono stata protagonista di un incidente stradale per il quale mi hanno dovuto indurre il coma farmacologico per 12 giorni.
Da quando mi sono risvegliata non ricordo assolutamente nulla de giorno dell'incidente, ma non mi sembra di notare effetti che abbiano modificato le mie capacità mentali.


Tuttavia volevo sapere se per caso il coma farmacologico ha effetti collaterali che magari ora non mi sono noti e se i farmaci che usano per indurre il coma hanno lunghi periodi di smaltimento per l'organismo.Devo adottare delle precauzioni riguardo lo stle di vita almeno per un determiato periodo?

Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, i farmaci che vengono usati per indurre il coma farmacologico non hanno lunghi tempi di smaltimento e se ci possono essere effetti collaterali, questi non si manifestano a distanza, bensì, eventualmente, durante il periodo di somministrazione.
Certamente lei ha avuto un trauma di una certa importanza, anche se ora sta bene, quindi è normale che abbia una amnesia e che risenta dello stress post traumatico, per cui le consiglio di riprendere la sua vita con calma e senza fare alcuno sforzo, si rivolga poi al suo medico per un eventuale sostegno farmacologico. Un saluto.
[#2] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile giovane Utente, La ringrazio molto per questa sua testimonianza diretta su questo delicato evento che L'ha colpita direttamente.
In poche righe ha focalizzato bene il punto e dato in un certo qual modo Lei stessa una risposta a tanti utenti che in questi anni ci hanno rivolto domande sul coma farmacologico, le sue conseguenze a breve e lungo termine ecc. ecc.
A volte una testimonianza diretta, per chi ci legge, può essere efficace al pari di una pur esauriente risposta specialistica da parte di un Collega. E in questo caso due sono i punti importanti su cui soffermarsi: l'amnesia dell'evento che al momento almeno persiste e che in parte può essere considerata proprio un benefico effetto dei farmaci somministrati per indurre il coma e il fatto (più importante) che le sue "capacità mentali" sono immodificate.
Non mi resta che augurarLe una pronta e definitiva guarigione. I miei più cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 608XXX

Iscritto dal 2008
In effetti giudico positivamente l'amnesia riguardo l'incidente: da quello che mi hanno raccontato deve essere stato parecchio doloroso ed il fatto che non ricordi assolutamente nulla è di per sé un grande vantaggio per continare una vita serena.

Vi ringrazio molto per le risposte esautive e per gli auguri di buona guarigione (purtoppo, essendomi rotta l'atlante ed il dente dell'epistrofeo dovrò aspettare ancora qualche mese prima di togliere ls trazione che mi hanno letteralmente montato in capo, ma è solo questione di tempo e pazienza ormai :) ).