Utente 777XXX
Gentili dottori,son un ragazzo si 20 anni.Ho subito 1 intervento di settoplastica per migliorare la funzione respiratoria.Tuttavia ho ancora il setto deviato ed i turbinati ipertrofici,percio' ho deciso di rioperarmi con ul altro dottore.Ma volevo chiedervi un altra cosa.Informandomi sui problemi respiratori ho visto che questi possono essere causati da problemi al cavo orale che io ho,difatti ho il palato stretto ed una malocclusione dentale,il morso profondo.Volevo quindi sapere se per risolvere totalmente il mio problema respiratorio devo risolvere tutte queste concause e,in tal caso se e ' possibile effettuare un intervento conginto con la presenza sia dell'otorino sia del chirurgo maxillo facciale oppure se quest'ultimo puo' da solo svolgere tutto il lavoro.Ringrazio anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Medici
24% attività
0% attualità
12% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2000
Egregio utente,
gli interventi cui accenna sono molto dissimili uno dall'altro.
Anche se non specifica i problemi respiratori (roncopatia?) riengo sia opportuno intraprendere prima la via più semplice (setto e turbinati) indicata dal nuovo otorinolaringoiatra cui si è rivolto.
I problemi respiratori connessi alla cavità orale (roncopatie, apnee notturne) possono derivare non tanto da un palato stretto quanto piuttosto da una mandibola arretrata o da un ugola e velo palatale troppo prominenti.
Saluti