Utente 178XXX
Due mesi fa da un ecografia pelvica mi è stata riscontrata una massa pelvica solida di 6.5 cm in regione annessiale sinistra (sospetto mioma infralagamentario sinistro). mi sono stati richiesti esami markers tumorali che sono risultati nella norma. mi è stata poi richiesta una risonanza magnetica e esami del sangue ormonali.
oggi ho ritirato l'esito della risonanza dove c'e scritto:
si conferma la presenza di una formazione solida ovalare di 8 cm di asse maggiore situata nella scavo pelvico a sinistra verosilmente di pertinenza dell'ovaio di cui si riconosce una porzione con struttura regolare.
Il segnale è omogeneo, ridotto nelle scansioni T2 dipendenti e diffusa omegenea captazione del mezzo di contrasto.
Il quadro è verosimilmente riferibile a formazione miomatosa dell'angolo tubo ovarico.
L'utero è lievemente dislocato controlateralmente con struttura regolare.
Normale lo spessore dell'endometrio. Regolare l'aspetto ovaio destro.
Non adenopatie pelviche e inguinali.
Vorrei sapere:
1) è una ciste ovarica o un fibroma?
2) la crescita di 1.5 cm in un mese e mezzo circa può essere dovuta a problemi ormonali? (non ho ancora l'esito degli esami del sangue ormonali)
3) va tolto?
grazie
saluti.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Casa
24% attività +24
0 attualità +0
8 socialità +8
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2000
gentile signora, da quanto dice sembrerebbe un fibroma (la conferma si avrà ovviamente in sede dell'intervento).
In linea generale posso dirle che l'intervento è indicato si ha una massa che tende ad aumentare di volume, soprattutto se in breve tempo. Naturalemte deve essere solo il suo medico a stabilire se, come e quando, nel suo caso specifico, lei si debba operare.
Cordiali saluti
dott. Alessandro Casa
[#2] dopo  
Utente 178XXX

Iscritto dal 2003
egr.dott. Casa,
la ringrazio per la risposta.
vorrei sapere questi tipi di interventi (mi hanno detto che va fatto in laparatomia per la posizione del mioma) sono interventi lunghi? è possibile farli in anestesia spinale?
grazie