Utente 130XXX
Buonasera.
Mio figlio, diciassettenne, ha subito un intervento di colecistectomia laparoscopica tre settimane fa.
Dopo l'operazione non presenta disturbo alcuno, mangia con appetito, con un occhio di riguardo ai grassi (dieta comunque non differente da quella precedente l'intervento).
E' stato prescritta l'assunzione di Deursil 450 per un periodo di otto settimane.
Da quello che capisco, serve per evitare il riformarsi dei calcoli (ma dove si possono riformare, se non esiste più la cistifellea dove la bile può permanere ?).
Non è stata fatta alcuna indagine riguardo la natura dei calcoli.
Ed è per questi motivi che sono combattuto se far assumere, o meno, questo farmaco a mio figlio.
Posso sapere il Vostro autorevole punto di vista?
Grazie e migliori saluti


[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività +48
16 attualità +16
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Come gia' le abbiamo spiegato nell'altro post non e' sicuro che il Deursil serva cosi' tanto in assenza della colecisti. Tuttavia non e' un farmaco che comporta troppi effetti collaterali, quindi credo che possa seguire le indicazioni del suo Medico e aspettarne con pazienza gli eventuali effetti.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Gianluca Carpentieri
24% attività +24
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Teoricamente alcuni colleghi dopo un intervento di colecistectomia consigliano il deursil per evitare la formazione di nuovi calcoli in via biliare principale, o eventualmente sciogliere qualche microcalcolo che possa essere migrato durante l'intervento dalla colecisti alla VBP. Tutto ciò come Lei stessa espone è opinabile, considerando però la giovane età di suo figlio, la calcolosi della colecisti non è frequente a questa età, anche io Le consiglio di attenersi alle indicazioni dei colleghi che lo hanno operato.
[#3] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività +24
4 attualità +4
12 socialità +12
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Sarebbe interessante sapere se durante l'intervento chirurgico è stata fatta o meno la colangiografia intraperatoria e le caratteristiche dei calcoli (piccoli, grandi...)