Utente 134XXX
Salve, ho alcune domande da porle a causa di "stranezze" viste in campo medico.
Innanzi tutto volevo chiederle se l'ago puntura e l'omeopatia funzionano; poi volevo sapere è una pratica medica ( in particolare in dermatologia) prelevare del sangue e re-inniettarlo al paziente arricchito di sostanze omeopatiche per curare dei brufoli. ( il dottore in questione parlava di auto immunizzazione)
Grazie infinite
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
queste pratiche non fanno parte della Specialità in Dermatologia e Venereologia , ma eventualmente delle Medicine Non Convenzionali , e non sono praticate nell'ambito della Medicina "ortodossa" universitaria.
Il mio parere è che non essendoci alcun razionale scientifico che pssa intravedere , non possono far parte del bagaglio culturale dermatologico riconosciuto.
Cordialità
[#2] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
gentile Signora
parlare di "trasfusione" è decisamente esagerato. Non è una trasfusione nè richiede attrezzature particolari. E' una tecnica che deriva dall'Omotossicologia. Si prelevano poche gocce di sangue con una siringa normalissima da 5cc, dal paziente (anche solo da un dito..) e si mescolano a rimedi omotossicologici iniettabili a diluizioni e dinamizzazioni progressive, usando la stessa siringa che man mano conterrà gocce sempre più diluite sia del sangue che dei rimedi. Il concetto è che si trasferirebbe (con la dinamizzazione) l'informazione del rimedio al sangue, ottenendo una sorta di auto vaccinazione. Non c'è nessun pericolo nè controindicazione non essendoci molecole nei rimedi omeopatici che possano dare reazioni allergiche. Tecnica del tutto tranquilla ma con i tempi che corrono, il medico dovrebbe accertarsi che il paziente non sia infetto.. per quanto concerne le basi scientifiche di questa tecnica, la medicina ufficiale dovrebbe ancora superare le perplessità in merito all'Omeopatia-Omotossicologia che, nonostante non siano testabili con i medici scientifici a disposizione, sono tutttavia efficaci ed utilizzate da milioni di pazienti che per riconoscere i loro diritti, si sono anche costituiti in associazione (APOITALIA).

Per quanto attiene poi all'efficacia dell'agopuntura bisogna vedere CHI la pratica, che formazione e che esperienza ha avuto ed ha. Senz'altro l'efficacia dell'agopuntura è riconosciuta a livello mondiale. L'OMS annovera sia l'Agopuntura che l'Omeopatia tra le medicine non convenzionali come tecniche mediche.

Come tutte le "armi" a disposizione della medicina, se si maneggiano male...non solo possono essere inefficaci ma addirittura creare problemi al paziente.

Cordiali saluti
Dott.Agnesina Pozzi


[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
.."volevo sapere è una pratica medica ( in particolare in dermatologia) prelevare del sangue e re-inniettarlo al paziente arricchito di sostanze omeopatiche per curare dei brufoli"...

non sono "stranezze in campo medico" gentile utente, sono "stranezze" e basta per quanto mi compete in relazione alla mia specialità:

Oltre ad essere una baggianata pazzesca (perdoni i termini coloriti ma necessari per fa capire di cosa si parli) inserita in questo contesto specialistico dermatologico (non so in un altra realtà..che spero non medica per quanto mi riguarda..)si denota così come descritta e per la patologia (acne !) indicata, un potenziale elevato rischio per la Salute (non ci spiega dove le hanno parlato di un servizio simile: una emotrasfusione è una pratica ospedaliera avanzata !)

Qualsiasi altro atto definibile come "prelievo ematico anche minuto e rimaneggiamento dello stesso con sostanze, previa reintroduzione nell'organismo" - mi ripeto - così come descritto e per la patologia in oggetto (ACNE) e nella specialità dermatologia, non esiste come pratica Medica riconosciuta; né in Italia (già di per sé sufficiente) e così nella comunità scientifica internazionale.

Tra l'altro, nello specifico, sfugge completamente il principio che tale pratica dovrebbe indurre nell'organismo, relativamente alla fisio-patologia dell'ACNE, la quale è bene e dettagliatamente chiarita!

chiarisca i suoi dubbi ed informi immediatamente il suo medico di famiglia, che saprà sicuramente ben indicarle la strada (specialistica dermatologica e non altro) per curare l'acne, oltre a verificare la bontà e la qualità dell'informazione a lei resa.

Ancora e cortesemente, per acere una risposta, la pregherei di porre la sua prima frase "Innanzi tutto volevo chiederle se l'ago puntura e l'omeopatia funzionano" in altra e non in quella medico specialistica convenzionale, che non pratica né prevede in alcun modo l'utilizzo di queste definizioni per la terapia medica.


cordialità
[#4] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi
48% attività
0% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La terapia citata dalla signora, in campo Omotossicologico si chiama "autoematica graduale" e certo non è che abbia un'indicazione specifica per l'acne perchè in Omeopatia-Omotossicologia non si agisce sui sintomi ma sulla reattività generale che si esprime con questo o quel sintomo caratteristico in ciascun paziente.
Un brufolo è espressione diversa dello stato di reattività rispetto ad una discromia, una desquamazione, una dermatite allergica, una micosi ecc.

La pelle è del resto lo strato esterno che costituisce "la cartina di tornasole" per il nostro stato di salute, interno.
Quante malattie generali si esprimono atraverso la pelle? Tantissime e un occhio clinico allenato riesce ad uno sguardo a fare diagnosi senza delegare lo specialista dermatologo..

Per avere un'idea della pratica citata e capire anche in che ambito trova applicazione, vi allego il link all'Accademia di medicina biologica

www.medibio.it,

che comprende moltissime Società Scientifiche, mediche, che si occupano di Omotossicologia, Omeopatia. In questo sito, sia la signora, che i Colleghi disinformati potranno constatare che chi opera in questo campo è medico, è formato, spesso è specialista in altra branca e certo non si tratta di gente che non sa quello che fa, che fa cose che non si fanno o non si possono fare, o peggio pericolose!!.. In questo sito si possono cercare pubblicazioni scientifiche che trattano dell'argomento.

Purtroppo è spesso sbagliato l'approccio al paziente che, non adeguatamente informato per dare anche il suo consenso consapevole a qualunque terapia (fosse anche l'applicazione ad esempio del laser su una pelle discromica) si vede applicare terapie che non capisce, che percepisce come "strane" e senza base scientifica e questo non è almeno nella maggior parte dei medici che operano secondo scienza e coscienza per il benessere del paziente piuttosto che il proprio portafoglio...

Per la tecnica autoematica graduale vi allego questo link, in cui è ben spiegata, meglio di come ho fatto io nel tentativo di semplificare al massimo l'informazione, rischiando di essere superficiale.

http://www.medicinaecologica.it/Asma%20Bronchiale-%20Terapia.pdf

Per quanto concerne poi gli aspetti strettamente legali di tale metodologia si può consultare l'Accademia della Medicina Biologica per aver chiarimenti ma senza demonizzare...o spaventare nessuno.

Ricordo il can can (anche mediatico) scatenatosi con l'Ossigeno Ozono terapia nata negli anni 80 che veniva addirittura criminalizzata negli anni passati e fino apoco tempo fa, mentre adesso ha una diversa accoglienza nella collettività cosiddetta scientifica;

"collettività" che peraltro ha sempre ferocemente attaccato e tentato di neutralizzare tutto ciò che di innovativo ("strano" almeno all'inizio) metteva in pericolo le personali e misere certezze, nonchè abitudini concettuali, formazione, esperienza e prassi professionale.

Cordialmente
Dott.Agnesina Pozzi
[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Ribadendo fortemente e fermamente DAL PUNTO DI VISITA SCIENTIFICO INTERNAZIONALE - che

l'ACNE

è una patologia SPECIALISTICA DERMATOLOGICA

- COMPLETAMENTE CONOSCIUTA IN OGNI ASPETTO FISIO-PATOLOGICO

- COMPLETAMENTE CODIFICATA IN OGNI ESPRESSIONE CLINICA

- ESAURIENTEMENTE ASSOCIATA AD OGNI POSSIBILE LEGAME INTERNISTICO

per la quale sono stati adottati presidi terapeutici (TERAPIE MEDICO SPECIALISTICHE DERMATOLOGICHE) in grado di

CURARE OGNI FORMA DI ACNE ED OGNI SUA GRAVITA'


Si ribadisce che in questa sede specialistica dermatologica ciò che è stato scritto in merito a terapie utilizzanti manipolazioni di SANGUE UMANO del paziente affetto da ACNE

E' quantomeno PERICOLOSO per l'INFORMAZIONE MEDICO SPECIALISTICA AL PAZIENTE.

SI invitano pertanto tutti i fruitori di questo consulto a rivolgersi - ove fossero presenti ancora dubbi in merito:

1. al proprio MEDICO DI FAMIGLIA

2. (fondamentale) allo Specialista DERMATOLOGO di fiducia.

Ogni altra aggiunta in tal sede CHE ESULI DALLA MEDICINA SPECIALISTICA sarà da considerarsi NON rispettosa delle dinamiche di questo portale e delle Linee Guida che ogni consulente deve per DOVERE rispettare all'interno di Medicitalia.it che è e deve rimenare un portale di informazione ed orientamento non vincolante di natura medico specialistica SERIO e APPROPRIATO come da sempre ha dimostrato di essere.

Dott. Luigi LAINO, Roma





[#6] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Confermo anche io , limitandomi a quanto di competenza, cioè il campo Dermatologico, in cui chi scrive ha conseguito la regolare specializzazione UNIVERSITARIA e in cui lavora da 20 anni, che tutte queste pratiche esulano completamente dal campo dermatologico e non sono riconosciute dalla medicina ufficiale.
Non hanno una validazione clinica o scientifica riconosciuta da alcun organismo nazionale transnazionale; vengono effettuate quindi al di fuori di un percorso di sicurezza e efficacia, per quel che riguarda la specialità riconosciuta dallo stato e dalle indicazioni ministeriali.
Chi lo fa lo deve fare ben sapendo cosa sta facendo, e che lo fa in opposizione alla medicina ufficiale.
Cordialità